Serie B. Fabo Montecatini cerca il riscatto. Occasione-Caserta per andare oltre

Attesa per la presenza del general manager. Nando Gentile: un mito della storia italiana.

Fabo Montecatini cerca il riscatto. Occasione-Caserta per andare oltre

Fabo Montecatini cerca il riscatto. Occasione-Caserta per andare oltre

Obiettivo riscatto per la Fabo Montecatini, reduce dal primo ko in campionato. Gli Herons sono scivolati malamente a Salerno nel turno infrasettimanale, incassando 95 punti contro i padroni di casa della Lars Virtus Arechi: come sottolineato da coach Federico Barsotti a fine partita, sono stati diversi i passi indietro rispetto alle precedenti uscite, che erano combaciate con altrettante vittorie. Oggi (palla a due fissata alle 18) al PalaTerme arriva la Paperdi Caserta, reduce anch’essa da una dura sconfitta per 101-75 sul parquet della Virtus Cassino. Fino a questo momento, i campani hanno raccolto un solo successo su tre incontri. Il miglior marcatore dei bianconeri è Fatih Mehmedoviq con una media di 10 punti ad allacciata di scarpe, seguito da Niccolò Moffa e Raffaele Romano con 9. Nota di colore: il general manager di Caserta è Nando Gentile, uno dei grandi della storia del basket della propria città natale e in generale di quello italiano. Per l’occasione, la Fabo ha invitato i tifosi a tributare il giusto omaggio ad una figura di tale calibro. Il rispetto per l’avversario (e che avversario!) prima di tutto, ma poi dopo la palla a due massimo desiderio di tornare alla vittoria contro quella che è - dopo i 101 punti incassati a Cassino - la seconda peggior difesa del Girone A con una media di 84,7 punti subiti a partita. "Abbiamo una gran voglia di rivalsa e sono sicuro che i ragazzi saranno pronti dal punto di vista dell’atteggiamento – sottolinea Barsotti –. Per quanto riguarda lo stato di forma della squadra, siamo un po’ malconci, come a Salerno. C’è chi fisicamente non è ancora in grado di reggere tre impegni alla settimana, in più abbiamo Dell’Uomo che è tutt’altro che in perfette condizioni". Su Caserta: "È una formazione che a mio avviso non ha reso fino ad adesso per quello che è il suo reale potenziale. Ha un roster profondo e completo, con tanti giocatori con punti nelle mani. Dovremo essere bravi a limitare le caratteristiche individuali e a impedirgli di correre".

Francesco Bocchini