Bonacchi (a sinistra) riceve il vino dal presidente della Jesina Contorti
Bonacchi (a sinistra) riceve il vino dal presidente della Jesina Contorti

Scherzando, ma non troppo potremmo scrivere che la Jesina Femminile ha mandato a memoria, alla perfezione, la lezione del Calcio Femminile Pistoiese 2016. Se l’ospitalità arancione – con tanto di piccoli presenti – aveva annebbiato le idee al Bologna Women, finendo col fargli perdere partita (5-2) e promozione in categoria superiore la scorsa settimana, lo stesso è accaduto nelle Marche, ove la Jesina ha regalato un paio di bottiglie di buon vino e 2 pere (leggasi gol) alla Pistoiese. La gara, infatti, è finita 2-0 per le padrone di casa, che confermano il quinto posto nella classifica del girone C di serie C, lasciando le arancioni al sesto, con 31 punti (e 1 di penalizzazione).

La travagliata stagione si è conclusa con le reti di Fontana e Oleucci al 37’ e 40’. "La Jesina è meritatamente quinta – dice il tecnico arancione, il fiorentino Mario Nicoli – e a noi fa piacere aver conquistato la sesta posizione finale. Avremmo potuto sbloccare l’incontro dapprima con Gangi e poi con Brundo, che ha colpito il palo, ma non ce l’abbiamo fatta e su un capovolgimento di fronte abbiamo subito il gol delle padrone di casa. Se nel primo tempo c’è stata gara, nel secondo è stata la classica partita da fine stagione, sotto un sole cocente e 36°. Resta un campionato emozionante".

Gianluca Barni