Eppur si muove Un punto per la Pistoiese

Primo risultato utile del nuovo corso arancione: la truppa di Parigi impatta con il Mezzolara a Imola al termine di una buona gara

Eppur si muove Un punto per la Pistoiese

Ai punti sarebbe stata proprio la Pistoiese a meritare maggiormente la vittoria Il Mezzolara ha badato soprattutto a difendersi (Acerboni/fotoCastellani)

MEZZOLARA

0

PISTOIESE

0

MEZZOLARA (5-3-1-1) Malagoli; Cavazza, Pellielo (12’ st Bovo), Cestaro, De Meio, Chell; Fini (25’ st Andolina), Benedettini (33’ st Landi), Muro; Alessandrini; Tzvetkov. A disp. Bisazza, Vecchio, Corsi, Dominici, Vinci. All. Togni.

PISTOIESE (4-4-1-1) Mataloni; Riccio, Masi, Marie-Sainte, Bailo; Fiaschi, Carannante, Del Rosso, Ielo; Evangelista (27’ st Pertici); Panicucci (34’ st Atsina). A disp. Gambassi, Biaggi, Cordato, Mendolia, Milani, Virdò. All. Parigi.

ARBITRO Zini di Udine.

NOTE Espulso Togni per proteste al 40’ st.

La Pistoiese è viva. È questo il primo, importante, segnale arrivato dallo stadio "Romeo Galli" di Imola, dove gli arancioni hanno impattato per 0-0 contro il Mezzolara. La posta in palio era altissima per entrambe le formazioni, alla luce della classifica dei due team. Carannante e compagni hanno messo sul rettangolo verde una prestazione di cuore, pur condizionata da alcuni errori tecnici, e soprattutto sono riusciti a tenere la porta inviolata per la prima volta nel nuovo corso.

Ai punti proprio la Pistoiese avrebbe meritato maggiormente la vittoria, mentre il modesto Mezzolara, che continua a navigare in acque pericolosissime, ha pensato soprattutto a difendersi e a limitare i danni. Nelle parti basse della classifica lo scossone più importante lo ha dato il Progresso, che ha vinto 1-0 contro il Borgo San Donnino salendo a quota 24 punti, mentre le altre compagini dietro all’Olandesina, tranne il Mezzolara, sono state sconfitte. Passando alla cronaca, il primo tempo in quel di Imola ha riservato ben poche emozioni, con le due squadre accorte e preoccupate più di non prendere gol che di segnarlo. L’unico squillo, arrivato intorno a metà frazione, ha portato la firma di Fiaschi, il quale ha impegnato Malagoli con un tiro dal limite.

Decisamente più vibrante la seconda frazione, grazie soprattutto ad una maggiore intraprendenza della Pistoiese. Le due occasioni più importanti sono arrivate grazie a Masi e a Ielo. Al 41’ il difensore non ha trovato lo specchio della porta con un colpo di testa da buona posizione, mentre due giri di lancette più tardi la conclusione dell’esterno è stata bloccata da Malagoli. Nonostante l’atteggiamento positivo nel finale, il triplice fischio di Zini ha posto fine alle speranze di vittoria degli arancioni, i quali hanno comunque mosso la classifica e saranno chiamati a replicarsi domenica prossima contro il Forlì.

Michele Flori