Quotidiano Nazionale logo
13 mag 2022

"Omofobia, c’è ancora tanta strada da fare"

Presentata la campagna di sensibilizzazione in vista della giornata internazionale contro le discriminazioni

I rappresentanti di Arci, Arcigay e Mamma studio durante l’incontro di ieri
I rappresentanti di Arci, Arcigay e Mamma studio durante l’incontro di ieri
I rappresentanti di Arci, Arcigay e Mamma studio durante l’incontro di ieri

"Sono io, unic* come te!" E’ la frase che, insieme a tante impronte digitali colorate, compare sui manifesti della campagna di sensibilizzazione contro omofobia, transfobia e bifobia, in vista della giornata internazionale del 17 maggio. Saranno più di mille i manifesti diffusi in tutti i comuni delle province di Prato e Pistoia, come messaggio per suscitare un’analisi introspettiva. La campagna è organizzata da Arcigay Prato-Pistoia L’Asterisco e Arci di Prato e Pistoia, con l’agenzia Mamma studio che ha curato manifesti e programma. Per presentare finalità e iniziative, ieri mattina al bar del circolo Arci Rinascita di Agliana erano presenti Guido Del Fante (vicepresidente Arcigay Prato-Pistoia), Marco Saccardi (rappresentante rapporti con la scuola Arcigay Prato-Pistoia), Enrico Cavaciocchi (presidente Arci Prato), Matteo Giusti (rappresentante Arci Pistoia), Raffaele Gori e Nicole Nesti (Mamma studio).

"La campagna – ha spiegato Del Fante – ha lo scopo di lanciare un messaggio di sensibilizzazione. Anche se con le nuove generazioni sono stati fatti passi avanti, le violenze verbali e fisiche sono ancora tante, come gli atti di bullismo". Saccardi si è soffermato anche sui recenti fatti del Cicognini di Prato: due studentesse omosessuali alle quali inizialmente non era stato consentito di fare coppia al ballo delle debuttanti e un sondaggio tra gli studenti ha bocciato l’innovazione. "E’ l’ennesima storia di discriminazione anche in ambito scolastico. Non si rimette un diritto nelle mani di un voto", ha detto Saccardi. Del Fante ha aggiunto che il percorso è ancora in salita, anche negli ambienti di lavoro. Per l’Arci, Cavaciocchi e Giusti hanno sottolineato il pieno sostegno ad Arcigay e l’importanza della collaborazione, non scontata, fra l’Arci delle due province. "Abbiamo disegnato un manifesto che non sia un attacco verso nessuno – hanno spiegato Gori e Nesti di Mamma studio – ma per lanciare un messaggio di unicità". Gli eventi: mercoledì 18, al circolo Arci di Bottegone, alle 18 aperitivo e alle 21 spettacolo ‘Just Charlie- Diventa chi sei’. Sabato 21, a Montuliveto, alle 19.30 Dj set+Stella Botox. Mercoledì 25, al circolo Arci Le Fornaci, alle 20 aperitivo e alle 21 spettacolo ‘Mom, I have something to tell you’.

Piera Salvi

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?