Quotidiano Nazionale logo
3 mag 2022

"A volte immagino che tornerai Sarai nel mio cuore per sempre"

Il fidanzato Alberto ripercorre questi lunghi mesi di dolore: "Oggi avremmo reso ufficiale la nostra convivenza"

E’ un ricordo carico di dolore, di rabbia, intimo e sofferto quello che Alberto Orlandi ha voluto dedicare a Luana, la sua fidanzata scomparsa un anno fa, nella fabbrica in cui stava lavorando.

"Siamo già ad un anno, un anno pieno di dolore – scrive Alberto –, un anno dove pensi a quello che ti è successo, un anno dove non riesci a dare una risposta a tutto questo. Non ci potrà mai essere una risposta a tutto questo. Un anno dove a volte pensi che da un momento a un altro tu possa arrivare a casa, o possa arrivare un tuo messaggio, ma poi capisci che tutto questo non potrà mai più succedere. Non ci sono risposte che spieghino quello che è accaduto".

" Ci sono momenti in cui mi sento veramente ma veramente solo – continua Alberto – perché mi è stata porta via la cosa più bella che la vita mi avesse regalato. In tanti mi dicono che dopo un anno comunque sia cambierà qualcosa, ma sono convinto che tutto questo rimarrà indelebile nel mio cuore. In questo momento dell’anno, dovevamo essere lì a farci i nostri conti, a perdere un po’ la testa, per poter iniziare e rendere ufficiale la nostra convivenza, e invece no è tutto cancellato, da un macchinario letale".

Infine, una promessa: "Sarò per sempre fiero di averti conosciuto, e di aver avuto la possibilità di condividere un anno e mezzo della mia vita al tuo fianco. Sarai per sempre nel mio cuore amore mio, ed ogni volta che guarderò il cielo e vedrò la stella più luminosa non potrò che pensare a te, finché la vita mi darà la possibilità di vivere in questo mondo. Mi manchi tanto amore mio, e mi mancherai per sempre". E la firma con il messaggio di Luana: #tusorridisorridisempre-.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?