Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
17 mag 2022

Calcio. Seconda: Latignano da urlo

Promozione in Prima Categoria in volata per i gialloverdi

   di Fabrizio Impeduglia

17 mag 2022
Latignano
Latignano
Latignano
Latignano

Pisa 17 maggio 2022 – Il Latignano è in Prima Categoria. La squadra di mister Gabriele Pacciardi, vincendo l’ultima gara della stagione in casa contro la Stella Azzurra di Pontedera per 2–1 è stata promossa. Questo grazie alla vittoria de La Cella sul Peccioli capolista, superato in volata. Il Latignano, dopo un primo tempo chiuso a reti bianche sullo 0–0, nella ripresa è tornato in campo determinato e dopo appena due minuti (47’) ha trovato il vantaggio grazie al centravanti D’Amore. Al 69’ è arrivato il raddoppio messo a segno da Puliti. Nel finale la Stella Azzurra ha dimezzato lo svantaggio ma non è bastato. Latignano dunque campione con cinquantatre punti in ventiquattro gare. Un campionato obbiettivamente dominato, nel quale solo il pareggio interno, proprio con l’ultima in classifica Bellaria Cappuccini, ha creato non poca apprensione. Ma sul filo di lana è arrivata la promozione per la squadra del presidente Otello Pattaro. “Il nostro obbiettivo – spiega Emiliano Scacciati, dirigente della società – era quello di migliorare rispetto alle ultime stagioni nelle quali avevamo lottato strenuamente per la permanenza nella categoria. Diciamo che ci sarebbe piaciuto entrare nella griglia play-off per giocarci la promozione, ed invece abbiamo disputato un ottimo campionato meritandoci questa promozione nella categoria superiore”. Non tutto è stato semplice con il cambio di guida tecnica a metà stagione. “A gennaio c’è stato il cambio dell’allenatore con mister Gabriele Pacciardi che ha preso il posto di Antonio Intoccia. Con Pacciardi abbiamo formato uno staff tecnico con Massimo Ricciardulli e Luca Menciassi, quest’ultimo preparatore dei portieri. Un trio che con molta affinità ci ha portato in Prima Categoria. E’ stata dura sino alla fine, ma ce l’abbiamo fatta: il pareggio con la Bellaria è stato il momento più difficile, quelle classiche partite dove la palla non entra e non riesci a sbloccarle. Comunque abbiamo sempre creduto di potercela fare, confidando ne La Cella che potesse fermare il Peccioli, come del resto aveva fatto in precedenza anche con noi. La Cella è una squadra agonisticamente molto valida ed un gruppo molto unito”.
Le prospettive della società ci sono. “Abbiamo appena vinto il campionato, ora penseremo al prossimo di Prima Categoria. Sicuramente procederemo a piccoli passi. In questo momento è importante ringraziare i giocatori e lo staff per quanto hanno fatto, nonostante le difficoltà che abbiamo avuto e superato con l’unità di intenti”.
Una piccola realtà di paese si affaccia dunque in Prima. “Ringrazio il Comune di Cascina e l’assessore Francesca Mori – conclude Scacciati – per la pazienza ed il supporto. Soprattutto per averci consentito di rimettere la tribuna per gli spettatori che era stata rimossa due anni fa. Un aspetto non di poco conto per disputare queste categorie”.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?