Bebe Vio a Pisa con la medaglia (foto Valtriani)
Bebe Vio a Pisa con la medaglia (foto Valtriani)

Pisa, 23 marzo 2019 - Ancora Bebe Vio. A Pisa la campionessa azzurra della scherma paralimpica coglie la vittoria numero 21 in Coppa del Mondo, la seconda su due gare in questo inizio di stagione, e fa un passo in avanti verso la qualificazione per Tokyo 2020.

"Sono già carica, mancano 520 giorni ma non vedo l'ora..", dice al termine dell'assalto finale contro la cinese Xiao Rong. Per l'atleta di Pechino non c'è stata mai partita: 15 a 5 il computo delle stoccate finali, l'azzurra ha sempre condotto gli assalti ed è sempre stata avanti. Così è arrivato il bis della vittoria di Sharjah del 12 febbraio, la numero 21 su 30 tappe di Coppa disputate.

"Questa di Pisa per me è la gara più bella dell'anno, perché è l'unica dove c'è un tifo incredibile e soprattutto perché è in Italia - le parole di Bebe Vio - Questo calore mi ha ricordato i Mondiali di Roma e gli Europei di Terni. Sono felice di questo successo e sono soprattutto carichissima per questo percorso verso Tokyo".

"C'è tanta gente che mi vuole bene e che oggi ha fatto il tifo per me e questo è un carico di entusiasmo per tutti noi in questa fase delicata della qualificazione ai Giochi Paralimpici. Mancano 520 giorni e...non vedo l'ora", ha anche aggiunto l'azzurra. Ora la Coppa del Mondo si sposta a San Paolo, dal 20 al 26 maggio, poi farà tappa a Varsavia a luglio (10-15) e dopo la pausa estiva si ritroverò ad Amsterdam dal 14 al 17 novembre.

In mezzo, i Mondiali in Corea del Sud (17-23 settembre). "Questa di Pisa per me è la gara più bella dell'anno, perché è l'unica dove c'è un tifo incredibile e soprattutto perché è in Italia": Bebe Vio festeggia la seconda vittoria su due tappe di Coppa del Mondo, e guarda già alle Paralimpiadi: "Sono molto carica verso Tokyo: mancano 520 giorni e...non vedo l'ora", dice all'Ansa dopo aver battuto nella finale della tappa italiana di Pisa la cinese Xiao.