"Le piccole attività devono essere difese"

"Le piccole attività  devono essere difese"
"Le piccole attività devono essere difese"

"Ho scelto di candidarmi per l’amore immenso che provo per la nostra Pisa e per tutto quello che ruota intorno alla nostra meravigliosa città". Così Michele Paolicchi, candidato di Patto civico, a sostegno di Alexandre Dei, presenta la sua candidatura. Tra i fondatori del movimento Opi, Orgoglio Partite Iva, per la difesa delle piccole attività e dei posti di lavoro, spiega Paolicchi, "perché ritengo fondamentale, la difesa del tessuto economico locale, sono molti anni che seguo i problemi che ci sono dentro l’aeroporto Galilei, da quelli relativi allo sviluppo, che però è subordinato a Peretola, alle attività interne e al personale che non se la passano benissimo, sono totalmente contrario alla mastodontica Darsena Europa, che porterà pochissimi posti di lavoro, perché i lavori saranno totalmente automatizzati, e che avrà solo un impatto negativo sul nostro litorale e ho sempre fatto tutto questo senza mai prendere un euro, ma solo perché amo la mia città e vorrei difenderla da chi non le vuole bene". Inoltre, il candidato respinge qualunque etichetta: "Io non credo più a nessun colore politico perché i colori politici passano e le persone rimangono sempre invisibili a tutti, con i loro problemi. Come è sempre successo a me. Che gli unici aiuti che ho sempre avuto, non erano né di destra né sinistra, ma quelli della mia famiglia e di mia moglie. Per me il giusto non ha colore politico: quello che è giusto è giusto e non si possono condividere in toto, le linee dei partiti nazionali, soprattutto per i comuni come Pisa". Per questo, la strada del puro civismo, conclude Paolicchi, è l’unica possibile".