L’opera di Picasso e la sua storia. Lezione alla Fondazione Poma

Il Premio Letterario Ceppo e la Fondazione Poma Liberatutti di Pescia collaborano per organizzare iniziative legate all'arte nel contesto del Premio Ceppo Biennale Racconto. Si inizia con una lezione su Picasso tenuta da Gloria Fossi, che esplorerà la vita e le opere dell'artista.

L’opera di Picasso e la sua storia. Lezione alla Fondazione Poma
L’opera di Picasso e la sua storia. Lezione alla Fondazione Poma

L’arte del racconto e insieme il racconto dell’arte. Nasce con questo obiettivo la nuova collaborazione tra il Premio Letterario Internazionale Ceppo e la Fondazione Poma Liberatutti di Pescia, allo scopo di organizzare insieme alcune iniziative nell’ambito dello stesso programma del Premio Ceppo Biennale Racconto. "Poma libera il Ceppo!" è lo slogan che l’art director del Premio Walter Tripi ha coniato per questa nuova iniziativa che si protrarrà con vari eventi fino a maggio, a cura di Paolo Fabrizio lacuzzi e Filiberto Segatto. Si comincia oggi alle 17.30 con Pablo Picasso e Gloria Fossi, in una lezione dal titolo: "Io, Picasso. Suggestioni", nella sede della Fondazione Poma in piazza San Francesco a Pescia. La studiosa sorvolerà a volo di uccello i luoghi di Picasso, soffermandosi su alcune opere, non forzatamente le più famose. Sulle tracce di Picasso nei molti luoghi, fra la Spagna e la Francia, dove il celebre artista ha vissuto e lavorato incessantemente, Gloria Fossi mostrerà immagini inedite che ci aiuteranno a comprendere la vita e le opere del maestro.

Gli spunti della lezione nasceranno dal recente libro "Picasso fuori dagli schemi" (Giunti 2023) nel quale l’autrice ha ripercorso anno per anno la vita e le opere di Picasso, proponendo nuove letture, frutto di ricerche sul campo. Pagina dopo pagina, si ritesse la trama sottile di prove dapprima influenzate da Toulouse-Lautrec, Goya, El Greco, poi del passaggio di Picasso attraverso la guerra civile in Spagna, di due conflitti mondiali. In parallelo a profondi rivolgimenti storici, seguiamo Picasso passare dalle esperienze dei periodi blu e rosa, poi del cubismo, del primitivismo, sino alle controverse esperienze del dopoguerra.

linda meoni