La giornata di ieri rimarrà nella storia della città e del suo saldo e profondo legame con l’Arma dei carabinieri: è stato infatti inaugurato a Montecatini Terme il primo monumento dedicato all’Arma, realizzato dall’artista Vincenzo Grieco e voluto dalla locale sezione Anc, associazione nazionale carabinieri. Il monumento è in via Tripoli ed ha una collocazione anch’essa portatrice di profondo significato perché l’opera è rivolta verso la caserma, che è anche sede del Comando di Compagnia. La cerimonia di inaugurazione si è sviluppata in conformità...

La giornata di ieri rimarrà nella storia della città e del suo saldo e profondo legame con l’Arma dei carabinieri: è stato infatti inaugurato a Montecatini Terme il primo monumento dedicato all’Arma, realizzato dall’artista Vincenzo Grieco e voluto dalla locale sezione Anc, associazione nazionale carabinieri. Il monumento è in via Tripoli ed ha una collocazione anch’essa portatrice di profondo significato perché l’opera è rivolta verso la caserma, che è anche sede del Comando di Compagnia. La cerimonia di inaugurazione si è sviluppata in conformità alle indicazioni di contrasto alla diffusione del Covid-19. Alla cerimonia hanno presenziato il comandante provinciale dei carabinieri di Pistoia, colonnello Gianni Fedeli, Carmela Crea per la prefettura di Pistoia, accolti dal presidente dell’Anc di Montecatini Terme tenente Mario Magari. Il colonnello Fedeli ha dichiarato: "E’ un onore essere qui, voglio ringraziare i nostri predecessori nell’istituzione di cui facciamo parte, i carabinieri in congedo dell’Anc. L’Arma, infatti, è un’istituzione che valorizza il suo fondamentale passato. Dico sempre che la storia d’Italia è percorsa da un sottile filo rosso e blu e questo è rappresentato dai carabinieri, è composto da una processione di uomini e donne che hanno dedicato la loro vita al benessere dei cittadini e della patria. Devo fare un sentito ringraziamento all’Anc, per quest’opera e per quello che fa ogni giorno in favore del cittadino". Sul monumento, il motto: "Nei secoli fedele", a sancire l’ideale di fedeltà che è eternamente servito anche dai carabinieri in congedo, i quali sono comunque sempre legati all’Arma, a quei valori di difesa della legalità, di ausilio e presidio della pacifica convivenza civile, su cui essa incardina il suo operato per la cittadinanza. Il presidente dell’Anc Montecatini Terme, tenente Mario Magari, ha dichiarato: "Abbiamo voluto dedicare questo monumento all’Arma che abbiamo servito per tanti anni. Vogliamo ringraziare tutte le persone che ci hanno permesso di realizzare questo progetto, tra cui alcuni nostri soci e aziende del territorio". Carmela Crea, in rappresentanza della prefettura, ha ringraziato l’Arma per la costante presenza sul territorio e si è complimentata con l’Anc Montecatini Terme per aver voluto realizzare il monumento. Presenti anche il capitano Giuseppe Vignola per la Compagnia di Montecatini Terme ed il comandante della polizia municipale Domenico Gatto, con i fratelli Alessandro e Beatrice, figli di Aniello, che fu presidente dell’Anc e che coltivò per primo l’idea di un monumento in città dedicato all’Arma. La realizzazione del monumento è stata resa possibile da contributi di alcuni soci Anc e poi di: Vival Banca, Cmsa di Traversagna, Alisfer viaggi di Montecatini Terme e Fap Bus di Pistoia.

Valentina Spisa