Il mercatino delle donne creative in piazza Gramsci e via Marruota. Ecco il programma della giornata

La Misericordia ha previsto il collocamento di una panchina rossa nel giardino di via Cividale per richiamare il tema dei femminicidi.

Il mercatino delle donne creative in piazza Gramsci e via Marruota. Ecco il programma della giornata

Nel mercatino delle donne creative spazio agli appassionati di artigianato, antiquariato, collezionismo e vintage

Tutto pronto in piazza Gramsci e nel tratto nord di via Marruota per ospitare, oggi a partire dalle 9 il ’Mercatino delle donne creative’, una anteprima molto attesa della festa della donna in programma venerdì prossimo 8 marzo. Un ricco e interessante programma si svilupperà per l’intera giornata, partendo fin dal primo mattino con l’allestimento delle bancarelle dell’artigianato, antiquariato, collezionismo e vintage che, nonostante il tempo non favorevole dei giorni scorsi, hanno garantito la presenza alla manifestazione organizzata dall’associazione culturale Pinocchio 3000 in collaborazione con il Comune e la Misericordia di Montecatini Terme e l’associazione Anna Maria Marino contro le violenze di genere.

Sarà possibile visitare la mostra fotografica di Ester Mai e Michela Bartolini dal titolo ’Sulla pelle delle donne’. Al centro della strada verrà allestita la mostra e sarà possibile incontrare le volontarie dell’associazione Anna Maria Marino. Spazio informativo e promozionale anche per la Misericordia di Montecatini Terme, presente con i propri volontari e mezzi. Sarà inoltre possibile partecipare attivamente, alla tinteggiatura di una panchina rossa che la Misericordia collocherà nello spazio a verde di via Cividale per richiamare sempre l’attenzione di tutti intorno al grave problema del femminicidio.

Spazio dedicato anche ai bambini con la possibilità di provare l’emozione del battesimo della sella e fare splendide cavalcate con i cavalli e i pony del centro ippico La Pieve. Un modo diverso di passare alcune ore della domenica insieme, passeggiando tra tante cose belle e curiose in una zona della città eccezionalmente chiusa al traffico veicolare e resa pedonabile.

Giovanna La Porta