Quotidiano Nazionale logo
13 mag 2022

Polisportiva Pontremoli asfalta l’Ardita Juventus Filippi e Fenucci raggiungono la doppia cifra

POLISPORTIVA PONTREMOLI

54

ARDITA JUVENTUS

27

PONTREMOLI: Furlan 8, Fenucci 10, Carlotti F. 3, Malossi 2, Ulivi 6, Terzi 3, Reggiani 2, Tosi 6, Mori E., Korreshi, Filippi 14. All.: Novelli.

ARDITA JUVENTUS: Isaja 5, Polleri 2, Zacconi 4, Morandi 4, Musso 4, Carbonaro 4, Silvotti 5. All.: Cocchi.

Arbitro: Costacurta di Genova.

Parziali: 15-7, 18-9, 5-7, 16-4.

PONTREMOLI – Sullo spartito della fase a Orologio del campionato di Promozione, stavolta non ci sono note per i genovesi dell’Ardita Juventus. Le ha rapite la Pontremolese, planata sull’incontro, ultimo della fase sul parquet amico del “PalaBorzacca“ con la voracità di un’aquila reale. Il quintetto lunigianese è decollato come lo Shuttle, inutile inseguirla in una serata da per certi aspetti di folli magie. La Pontremolese ha ruggito subito, senza tentennare un attimo. Ha travolto la squadra di Cocchi con tiri dalla distanza e serpentine in area canestro che non hanno mai permesso ai genovesi di tirarsi su, storditi irrimediabilmente. Una serataccia per i liguri, al cospetto dei gialloblù che riuscivano a gonfiare il petto anche con il giovane Matteo Filippi (nella foto), otto punti consecutivi, un altro play plasmato da Silvano Marcucci, 18 anni appena, ma una faccia truce, passi felpati e buona direzione d’orchestra.

La partita è tutta lì, nelle cifre che esaltano la Pontremolese che ha chiuso i primi 20’ di gioco in doppia cifra (33-16); vantaggio praticamente immutato al rientro dal lungo riposo, nell’ultima frazione un nuovo allungo dei locali che ha visto i liguri raddoppiati nel punteggio finale (54-27). E adesso la terribile trasferta in casa della Pro Recco, match da dentro o fuori.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?