Mazzini 5,5. Prima per poco non combina la frittata sulla conclusione ravvicinata di Udoh, poi rimedia chiudendo la porta a Ragatzu. Non impeccabile in uscita sulla rete dei sardi. Milesi 4. In sofferenza come tutti i suoi compagni di reparto che non riescono mai a prendere le misure contro avversari che hanno nella rapidità e nella velocità i...

Mazzini 5,5. Prima per poco non combina la frittata sulla conclusione ravvicinata di Udoh, poi rimedia chiudendo la porta a Ragatzu. Non impeccabile in uscita sulla rete dei sardi.

Milesi 4. In sofferenza come tutti i suoi compagni di reparto che non riescono mai a prendere le misure contro avversari che hanno nella rapidità e nella velocità i propri punti di forza.

Tedeschi 4. Con Murolo gioca alle belle statuine in occasione del gol di Altare. Il resto è una lunga serie di scatti al rallentatore e palloni gettati in tribuna. Dal 28’st Bresciani 5. Tocca pochi palloni, ma comunque li sbaglia tutti.

Murolo 4,5. Sorpreso sul traversone che porta alla rete del vantaggio dell’Olbia.

Foresta 4. Non ha né la gamba, né i piedi per poter far la differenza sulla fascia.

Agyei 6. Il meno peggio: fa quel che può per arginare le incursioni degli avversari e salva un gol fatto sulla linea di porta. Dal 15’st Caccavallo 5. Ha sul sinistro la palla dell’1 a 1, ma la sparacchia alle stelle.

Schirò 4,5. Avrebbe la possibilità di cercare gli inserimenti verso l’area sarda, ma si guarda bene dall’approfittarne.

Pavone 5. Arretra molto per recuperare palloni e poi provare a far ripartire l’azione. Sempre incerto in ripiegamento, rischia il fallo da rigore su Pennington. Dal 1’st Valietti 4. Non pervenuto.

Manzari 4,5. Corre sì, ma lo fa per lo più a vuoto. Dal 1’st Infantino 4. In Sardegna in gita turistica, riesce comunque a farsi ammonire e così salterà il match contro l’Albinoleffe.

Marilungo 4. Un fantasma.

Doumbia 5. Prima da titolare in stagione, si fa vedere con qualche bel cambio di passo, troppo poco. Dal 1’st Piscopo 5,5. Lui almeno ci prova, magari è un po’ confusionario, ma si dà comunque un gran da fare per costruire qualcosa.

c.lau