Calciomercato. Monzone del futuro. Presi Gerali e Conti

Il Monzone, squadra di Seconda categoria della Lunigiana, si prepara per la prossima stagione con l'obiettivo di migliorare la sua posizione in classifica. Con l'arrivo di nuovi giocatori di spessore, la società punta a festeggiare il centenario conquistando la Prima categoria.

Monzone del futuro. Presi Gerali e Conti

Monzone del futuro. Presi Gerali e Conti

Terminata la stagione con una salvezza sofferta, ma quanto mai meritata, il Monzone – in testa patron Andrea Sisti – che a tempo-record si è assicurato l’ex tecnico del Ricortola Alessandro Fini e assegnato il ruolo di uomo-mercato ad Enzo Mastorci, ha dato mandato ai due responsabili dell’area tecnica di programmare la prossima stagione. L’obiettivo della società della LunigianPalla è chiaro: mantenere il palco della Seconda categoria soffrendo possibilmente di meno, e al tempo stesso allestire un complesso di squadra in grado di dare battaglia per posizionarsi appena dopo la zona play off, area dove già, questo almeno sulla carta, al momento stazionano Fivizzanese, Carrarese Giovani, Villafranchese, Massarosa e Sporting Camaiore.

La società biancorossa –come è stato annunciato dal presidente Sisti – dopo aver sistemato la pratica allenatore, guarda al calciomercato per dotare il parco giocatori di prospetti importanti, con caratteristiche per arrivare all’obbiettivo di festeggiare il centenario di conquistare la Prima categoria. Mentre tra gli sportivi del Monzone aumenta l’ottimismo. Come promesso, il direttore tecnico dei biancorossi, Mastorci dopo un lungo corteggiamento in "sotterranea" è riuscito a catturare quasi in contemporanea Giovanni Conti (nella foto a destra), un ritorno, Nicola Sacchetti, entrambi nell’ultima stagione in forza al Ricortola, poi Paolo Gerali (nella foto a sinistra), il centrocampista che da tempo andava cercando. L’ex numero otto della Filattierese, nell’ultimo incontro avuto con il ds ha rotto gli indugi scegliendo di indossare nella prossima stagione la gloriosa casacca biancorossa. "Abbiamo preso un giocatore – afferma Sisti – sul quale si era scatenata una vera e propria asta. Un acquisto che arricchisce ulteriormente il nostro organico che riteniamo ancora non completamente adeguato ad affrontare un campionato che si annuncia difficile per la nutrita concorrenza che giorno dopo giorno si sta arricchendo di giocatori di alto spessore tecnico". Ebal.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su