Carrara, 30 luglio 2018 - Un lampo di De Marchi e la Carrarese va al tappeto e viene clamorosamente eliminata dalla Tim Cup dalla volitiva Imolese, squadra operaia di quarta serie e capace di imbrigliare il super attacco di Baldini che non è riuscito a trovare la via del gol.

Azzurri da rivedere in difesa: il portiere Sarr si è fatto sorprendere dalla battuta non irresistibile di De Marchi ma c’è anche da dire che ha salvato un paio di situazioni critiche e per ben tre volte il centravanti romagnolo si è presentato solo davanti al portiere azzurro graziandolo con conclusioni inguardabili. Anche sugli esterni sofferenza elevata, Carissoni e Giacomo Ricci devono trovare la giusta dimensione per poter ambire ad un posto da titolare in una formazione che parte per vincere il campionato e salire in B.

Ottime le prove di Valente, di gran lunga il migliore in campo, seguito da Rosaia (ha colpito una traversa incredibile con una semirovesciata dal limite nel primo tempo) e da un generosissimo Coralli.

A corrente alternata Agyei che ha recuperato molti palloni ma che ha sbagliato anche appoggi elementari innescando un paio di contropiedi pericolosi degli avversari. Foresta dopo un avvio a tutto gas si è spento alla distanza mentre Biasci deve trovare la condizione migliore per tornare il bomber che fa trenare le difese.

Nella ripresa Baldini ha schiarto la coppia di lusso Tavano-Maccarone ma si è notato che la forma fisica non ottimale li ha frenati malgrado un impegno assoluto. Vivace Piscopo anche lui subentrato mentre la coppia centrale Murolo-Luca Ricci ha mostrato già una buona intesa.

Carrarese che parete all’assalto, centra la traversa al 18’ con Rosaia, poi si fa vedere l’Imolese e De Marchi impegna a terra Sarr. Nella ripresa al 5’ lo stesso centravanti romagnolo, con tutta la Carrarese rovesciata in avanti, si invola tutto solo da centrocampo ma si allunga la sfera e sarr sventa la minaccia. Al 17’ tacco in area di Biasci ma Rossi è vigile.

Al 25’ la rete che decide il match: gli azzurri perdono una palla sanguinosa sulla linea mediana del campo De marchi si invola ancora tutto solo verso Sarr e lo batte con un tiro a mezza altezza. Vano l’assalto finale. A Benevento domenica 5 agosto ci andrà l’Imolese. A fine gara i tifosi chiamano sotto la tribuna gli azzurri per applaudirli malgrado la sconfitta. Un bel gesto.

Carrarese-Imolese 0-1

CARRARESE (4-2-3-1): Sarr; Carissoni, Murolo, Ricci Luca, Ricci Giacomo; Rosaia, Agyei; Valente, Foresta (6’ st Tavano), Biasci (26’ st Piscopo); Coralli (6’ st Maccarone). A disp.: Rollandi, Alari, Fantini, Mobilio, Cardoselli, Miele. All. Baldini.

IMOLESE (4-3-2-1): Rossi; Ciofi (26’ st Tissone), Carini, Boccardi, Patrignani; Carraro, Valentini, Bensaja (16’ st Giannini); Jukic, Belcastro (30’ st Tattini), De Marchi. A disp.: Stanzani, De Gregorio, Checchi, Garavini, Galanti, Rinaldi, Sarini. All. Dionisi.

Marcatore: 25’ st De Marchi. Note: espulso 49’ st Boccardi, ammoniti Bensaja, Foresta, Agyei, Rosaia.

Arbitro: Curti di Milano (assistenti: Vono di Soverato e Rotondale dell’Aquila; quarto uomo: Chindemi di Viterbo).