Giovanni Allevi a Massa: “L’entusiasmo di tornare. Amo molto questo teatro”

Venerdì sera il Maestro ha incantato il Guglielmi, sold out da giorni. Si era esibito qui nel 2007, poi il forfait nell’estate 2022 per la malattia

Giovanni Allevi ha suonato per oltre 90 minuti. Per lui applausi e standing ovation
Giovanni Allevi ha suonato per oltre 90 minuti. Per lui applausi e standing ovation

Massa, 11 febbraio 2024 – Un battito di cuori riscaldati dalla musica del Maestro Giovanni Allevi. Entrato in punta di piedi con la sua verve filosofica e l’allure musicale di chi ha sofferto per non aver potuto calcare a lungo – ma sempre continuando a comporre ’nell’attesa di’ – i palcoscenici di tutto il mondo. Venerdì sera la ’data zero’ del tour del celebre pianista è stata ospitata dal teatro Guglielmi e si è trattato di un gradito ritorno oltre che della chiusura di un cerchio. Allevi era già stato nel teatro massese nel 2007: "Felice di ripartire da Massa, è grande l’emozione di tornare in questo teatro. La città mi ha accolto, mi ha aspettato. Ho percepito un grande entusiasmo e voglio dire ’grazie’ a tutti", ha commentato.

Inoltre aveva dovuto rinunciare a malincuore nell’estate 2022 al concerto in spiaggia a Marina di Massa (l’annuncio della malattia solo poche settimane prima). Dopo l’esibizione della pianista Cinzia Ventura e il saluto di Luca Menicagli, storico accordatore del Maestro, Giovanni Allevi ha preso possesso del palco. Accolto da un lunghissimo applauso: "Forse anche più lungo di quelli a fine spettacolo", ha scherzato prima di sedersi al piano e dare inizio alla magia. Il via con “Aria“ e “Go with the flow“ in un tripudio di mani che battevano e inchini di ringraziamento del pianista, perfettamente a suo agio. Oltre 90 minuti di grande musica.

«E’ tornato sul palco dell’Ariston di Sanremo in pubblico dopo un lungo periodo di cure", ha commentato il sindaco, Francesco Persiani, sottolineando che un Guglielmi gremito ha avuto "l’onore di ospitare la data inaugurale del suo “Piano solo tour“. Un piacere poterlo ascoltare nuovamente dal vivo e portare i saluti della città di Massa, ringraziandolo per le parole con cui ha dato a tutti noi una grande lezione di vita". Entusiasmo per “Our future“, struggente brano introdotto così da Allevi: "Dobbiamo ritrovare il contatto con la natura, le sue bellezze, che dobbiamo preservare – ha detto – Entriamo di nuovo in simbiosi con queste energie, evitiamo di vagare come esseri senza meta". E poi ancora “Helena“, “L’idea“, “Prendimi“ e infine due bis: l’iconica “Back to life“ e “Te Deum“. Chiusura con una divertente rivisitazione dell’Inno alla gioia: "Che emozione, è stato bellissimo. Grazie Massa", il suo saluto. Un evento sold out che si inserisce in una scia di apprezzamento per la stagione teatrale in corso.