Sogesid tarda. Appalto rinviato per le bonifiche

La gara di appalto per la bonifica della falda a Massa Carrara è stata rinviata al 20 febbraio per garantire la massima partecipazione degli operatori interessati. L'opera, attesa da oltre 30 anni, prevede una spesa di 9,7 milioni di euro e una durata di 720 giorni.

Sogesid tarda. Appalto rinviato per le bonifiche
Sogesid tarda. Appalto rinviato per le bonifiche

Sogesid si prende altro tempo per assegnare la gara di appalto integrato per la progettazione esecutiva e realizzazione delle opere per la bonifica della falda sotto le aree Sin e Sir di Massa Carrara, compreso l’eventuale monitoraggio dell’efficacia dell’intervento. Un’operazione che prevede una spesa di circa 9,7 milioni di euro, Iva esclusa, al momento finanziati tramite risorse messe a disposizione dalla Regione Toscana. Il bando, pubblicato a fine dicembre, prevedeva la consegna delle offerte entro il 6 febbraio ma c’è stato un grande interesse: una trentina di domande e chiarimenti a cui Sogesid ha dovuto rispondere entro fine gennaio.

Il risultato è che la società in house del Ministero dell’Ambiente, soggetto attuatore che deve mettere a gara l’appalto, ha dovuto rinviare la scadenza "valutate le istanze pervenute, al fine di garantire la massima partecipazione e consentire agli operatori economici interessati la formulazione di un’offerta consapevole". Il nuovo termine per la presentazione delle offerte è ora stabilito al 20 febbraio: da quel momento in poi si attenderà l’esito della gara che affiderà un’opera attesa dal territorio da oltre 30 anni.

I soggetti interessati hanno evidenziato a più riprese la complessità del progetto così come la sua importanza che richiede anche l’unione fra diversi professionisti e partner. L’appalto ha una durata complessiva prevista di 720 giorni, compresa la progettazione esecutiva. Rientra invece fra le opzioni la gestione dell’impianto di trattamento delle acque di falda e il monitoraggio degli interventi. Responsabile unico del progetto e project manager nominato da Sogesid è l’ingegnere Luigi Falco.