Restyling del ’Bianchini’. Soldi per il campo sportivo da Regione e Comune

Parte la riqualificazione: spogliatoi, recinzione esterna e illumunazione. Mastrini: "Risorse attese da tempo, l’impianto necessitava di una rinfrescata".

Restyling del ’Bianchini’. Soldi per il campo sportivo da Regione e  Comune

Restyling del ’Bianchini’. Soldi per il campo sportivo da Regione e Comune

Nuovo look per il campo sportivo comunale ’Bruno Bianchini’ di Barbarasco. Il comune di Tresana ha ottenuto dalla Regione un finanziamento di 270mila euro che l’ente dovrà implementare con 15mila euro. L’obiettivo è stato raggiunto grazie all’avviso per il sostegno ad investimenti in materia di impiantistica e spazi sportivi pubblici destinati alle attività motorio sportive mediante contributi in conto capitale. "Erano risorse regionali attese da tempo e devo ringraziare l’assessore allo sport Alessandro Vannini che molto si è impegnato, insieme all’Ufficio tecnico, per realizzare il progetto - spiega il sindaco Matteo Mastrini -. L’impianto necessitava di importanti interventi di riqualificazione ed il finanziamento rappresenta un primo step. Si provvederà all’integrale sostituzione della recinzione esterna e poi all’installazione di un nuovo impianto di illuminazione che consentirà alle squadre di calcio di disputare anche le gare in notturna".

Attualmente al ’Bianchini’ oltre alla formazione locale, l’Atletico Tresana, disputano le partite casalinghe anche le squadre giovanili del Lunigiana. Il Comune si metterà subito al lavoro per progettare anche la ristrutturazione degli spogliatoi. Sarà questo il secondo step per rendere l’impianto sportivo efficiente sotto tutti i punti di vista. I lavori inizieranno entro il 30 novembre prossimo e dovranno essere conclusi, come previsto dall’avviso pubblico regionale, nel giro di un anno. Sale così a 3 milioni 610 mila euro il totale delle somme disponibili che il Comune di Tresana investirà nel 2025.

In estate si insedieranno i cantieri a Tresana e Canala dove verrà speso circa 1 milione di euro per le strade comunali di accesso ai borghi. Poi con la Provincia sarà concluso il primo Ponte Penolo e avviato il progetto per la ristrutturazione del secondo ponte per un totale di 1,8 milioni, ai quali vanno aggiunti i 200.000 euro per il Ponte Grande di Giovagallo. Inoltre saranno avviati anche gli interventi per l’arredo urbano di Barbarasco grazie a 150.000 da investire su Piazza San Quirico, Piazza Cesare Battisti e via Europa. Sono disponibili anche 150.000 euro, erogati dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, per le strade comunali delle frazioni ed ulteriori 100.000 euro, erogati dal Ministero della Cultura, per il Castello di Giovagallo.

"Il Comune ha un rapporto di collaborazione con il Comitato Giovagallo luogo dantesco che ha il compito di indicare sotto il profilo culturale le iniziative più opportune da organizzare - aggiunge il sindaco -. Abbiamo già realizzato un primo intervento per la messa in sicurezza dei paramenti murari esistenti grazie alla Fondazione Crédit Agricole che ha erogato un finanziamento direttamente al Comitato. Ora un secondo intervento di ricostruzione delle mura per ricreare un’ambientazione culturale e storica. In pratica si tratta di un locale, con un intervento complessivo di 267mila euro, ripresenteremo al ministero la domanda per il secondo lotto. Pensiamo ad un piccolo museo con i ritrovamenti che possono emergere dagli scavi".

N.B.