I soccorsi al ciclista colpito da un infarto sul lungomare all’altezza di Ronchi
I soccorsi al ciclista colpito da un infarto sul lungomare all’altezza di Ronchi

Massa, 27 gennaio  2020 - Dramma ieri mattina sul lungomare ai Ronchi. Alcuni ciclisti stavano transitando quando uno di loro, una persona di 54 anni di età, è caduto in terra. Gli altri corridori si sono fermati immediatamente per aiutarlo. All’inizio pensavano che avesse semplicemente perso l’equilibrio ma la realtà era ben piu’grave. L’uomo era in arresto cardiaco: il cuore si era fermato e lui non respirava piu’. In quel momento stava passando in zona uno degli infermieri abitualmente in servizio al Nuovo ospedale delle Apuane. L’uomo si è fermato, è andato a vedere cosa stava accadendo e si è subito reso conto della gravità delle condizioni dell’uomo. Stava morendo. E così ha subito cercato di rianimarlo premendo le mani sul petto per un massaggio cardiaco. Intanto gli altri corridori avevano chiamato i soccorsi e il 118 ha immediatamente inviato sul posto l’ambulanza della Misericordia di Forte dei Marmi e l’automedica. Per cercare di salvare l’uomo, è stato prima utilizzato un defibrillatore, poi il massaggiatore “Lucas”. Alla fine lo sfortunato ciclista è stato portato d’urgenza all’OPA di Massa per sottoporlo ad “ecmo“. Adesso la sua vita è legata a questa macchina cuore-polmone. La prognosi è riservatissima. Data l’età ancora giovane, potrebbe riprendersi ma potrebbe anche non essere così. In questo caso l’uso della “ecmo“ permetterebbe la donazione degli organi.


E’ invece ricoverato al Nuovo Ospedale delle Apuane, ma le sue condizioni non destano alcuna preoccupazione, l’uomo che ieri pomeriggio, a Montignoso, è caduto dall’albero che stava potando. Al momento dell’incidente si trovava nel giardino sotto casa. Per sua fortuna è caduto sopra una sorta di tappeto erboso ma nel colpo avrebbe riportato la sospetta frattura di una gamba. Alle sue grida, i vicini hanno subito chiamato il 118. Quando il medico è giunto sul posto, ha subito disposto il trasfreimento dell’uomo al Pronto Soccorso. Ora è ricoverato in ortopedia all’ospedale di Massa.