Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
26 mag 2022

Ecco il mercatino del pesce E nove approdi per barche

Cambierà volto la zona di mare all’ex colonia Ugo Pisa. Un pontile galleggiante. Dopo due anni di attesa la Regione ha assegnato i finanziamenti al Comune

26 mag 2022

Ci sono voluti due anni di attesa fra pandemia e burocrazia ma alla fine la Regione Toscana ha assegnato i due finanziamenti al Comune di Massa che permetteranno di realizzare il primo, vero mercatino del pesce fresco davanti alla ex Colonia Ugo Pisa. Le prime bozze del progetto avevano iniziato a circolare verso l’estate del 2020 per un’idea di pescato tutto a chilometro zero, fresco e genuino. Un progetto a cui ha lavorato un po’ tutta l’amministrazione, dal sindaco Francesco Persiani al vice Andrea Cella, dall’assessore Marco Guidi al capo di gabinetto Daniele Pepe. Il progetto, del valore di circa 250mila euro, è stato elaborato con il supporto del Gal Consorzio Sviluppo Lunigiana e presentato al finanziamento della Regione tramite i Fondi per la politica marittima e della pesca dell’Unione Europea (Feamp). L’iter non è stato facilissimo: è stato prima spacchettato in due diversi lotti, uno dedicato al pontile galleggiante, l’altro a tutto il resto dell’intervento. Poi era sorto il problema di una possibile destinazione urbanistica dell’area superato, ha assicurato il sindaco, grazie a un allineamento che rispetterà il Piano attuativo dell’arenile e dei viali a mare. Poi i doverosi controlli da parte della Regione che soltanto nei giorni scorsi ha concesso i due finanziamenti al progetto di Massa che, peraltro, si è classificato secondo in graduatoria.

Un risultato presentato ieri mattina in conferenza stampa dal primo cittadino assieme all’assessore Guidi, al capo di gabinetto Pepe e ai dipendenti del settore lavori pubblici che hanno seguito la pratica. La progettazione, come ha ripercorso Persiani, prevede nove approdi per le imbarcazioni ed altrettante strutture per la vendita diretta del pescato ognuna con pannelli fotovoltaici, un’area di pulizia e ricovero per le reti e l’attrezzatura e servizi igienici. Sarà potenziata l’illuminazione per consentire lo scarico del prodotto anche dopo il tramonto e sarà realizzato un impianto di videosorveglianza. Inoltre è prevista la realizzazione di un’apposita area di raccolta degli scarti e rifiuti marini, la sistemazione del percorso pedonale e colonnine di erogazione d’acqua potabile, per l’energia elettrica e colonnine antincendio. Inoltre il pontile galleggiante lato Viareggio. Gli importi concessi sono di 155.223 euro per le casette e tutte le opere complementari, 57.503 euro per il pontile galleggiante.

"E’ un progetto a cui tenevamo molto – ha detto ancora il sindaco – per dare risposte a un settore vivo, quello della pesca professionale, spesso non conosciuto. Si inserisce poi nell’ambito della riqualificazione dell’Ugo Pisa tramite i fondi del Pnrr". "Un progetto che anche se ideato due anni fa è molto attuale – ha proseguito Pepe -. Finalmente diamo il giusto spazio e il giusto riconoscimento alla tradizione della pesca locale. Esiste una realtà meravigliosa che ha voglia di farsi conoscere in città e noi daremo questa occasione. La collocazione non è casuale, vicino al centro sub, al futuro museo del mare: qui potranno venire le scolaresche per conoscere tutto questo mondo legato al mare". "E’ un progetto che risponde alle richieste che ci erano arrivate dal territorio – ha concluso Guidi -, a un mondo produttivo che non è per niente di nicchia e che fino a oggi doveva appoggiarsi a realtà vicine". "Speriamo che il territorio risponda – ha concluso Pepe – e che diventi occasione per gli stessi pescatori di organizzarsi in maniera migliore".

Francesco Scolaro

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?