Quotidiano Nazionale logo
8 mag 2022

Una prodezza di Rubio regala la semifinale

Serie A1: il Forte dei Marmi vince di corto muso contro il Bassano ribaltando il risultato dopo che era passato in svantaggio

Il Gds Impianti Forte dei Marmi batte per2-1 (primo tempo 1-1) il Bassano nella terza sfida dei quarti di finale e si qualifica per l’undicesima semifinale scudetto consecutiva. Mercoledì 18 i rossoblu ospiteranno il Trissino di Alessandro Bertolucci nella prima partita della seria. Squadre al completo, pubblico numeroso e caldo come si conviene a una partita decisiva per entrambe le contendenti. In tribuna anche il ‘doppio’ ex Roberto Crudeli.

Inizia bene la squadra di casa che impegna due volte Català nei primi minuti, ma viene punita dalla ripartenza di Scuccato che al 2’ porta i vantaggio gli ospiti. Immediata la reazione dei rossoblu che colpiscono il palo con Rubio (3’), ma il Bassano non subisce e Ambrosio impegna due volte Gnata in sequenza al 4’. Dopo un tiro di Cinquini su assist di Gil parato (5’), Ambrosio colpisce la traversa (6’). Sempre al 6’ Gnata salva su Cancela solo in area e al 7’ e 8’ Català sventa due tiri di Gil dalla distanza. Dopo un contropiede di Scuccato senza esito (9’) arriva il pareggio di Cinquini il cui tiro da metà pista colpisce l’interno della traversa e finisce in rete (12’). Il gioco si mantiene veloce con prevalenza di azioni offensive dei rossoblu. Al 16’ annullata una rete di Baggiob segnata con il corpo e al 17’ palo di Gual su tiro da fuori. Nel finale le squadre rifiatano, ma neanche tanto visto che al 22’ ci sono, in sequenza, le parate di Català su Gual e Gnata su Ambrosio.

Non cala il ritmo nella ripresa in cui c’è qualche imprecisione offensiva in più. Il Bassano impegna Gnata al 2’ con Scuccato e al 3’ con Coy. Al 4’ azione personale di Gil parata, come il tiro di Illuzzi dal limite al 5’. Dopo una conclusione di Ambrosio, Rubio, al 7’ mette a segno il gol che si rivelerà decisivo con una fulminea azione dietro la porta ospite. All’8’ Forte a 9 falli, Gual lancia Rubio solo su cui salva Català. Al 12’ azione di Coy parata e Baggio mette fuori. Al 17’ anche il Bassano è a 9 falli. Al 18’ e 19’ ci sono i tiri da fuori di Cancela e Rubio, parati. Al 20’ arriva il decimo fallo del Bassano con Català che para il tiro diretto di Gil. Un minuto dopo è il Forte a commettere il decimo fallo e Gnata si oppone a Ambrosio. A 1’ dalla fine Viterbo toglie il portiere per il quinto uomo che viene tolto e rimesso negli ultimi 30", ma la retroguardia rossoblu tiene e la partita finisce con l’esultanza del pubblico fortemarmino per il prestigioso traguardo raggiunto, a conferma di un ciclo fra le migliori squadre dell’hockey italiano che prosegue.

Giulio Arnolieri

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?