Sono quattro gli atleti della Pugilistica Lucchese ad avanzare oltre le fasi regionali: oltre a Lorenzo Frugoli ci sono Matteo Mencaroni e i due Schoolboy, Riccardo Matteucci e Sacha Mencaroni, passati direttamente per scarsità di pugili della solita categoria. E’ il bilancio delle fasi regionali dei campionati...

Sono quattro gli atleti della Pugilistica Lucchese ad avanzare oltre le fasi regionali: oltre a Lorenzo Frugoli ci sono Matteo Mencaroni e i due Schoolboy, Riccardo Matteucci e Sacha Mencaroni, passati direttamente per scarsità di pugili della solita categoria. E’ il bilancio delle fasi regionali dei campionati italiani categorie Schoolboy, Junior e Youth (13-17 anni) maschili svoltesi a Firenze Questa settimana sarà la volta delle ragazze della Pugilistica Lucchese, Miria Rossetti Busa e Noemi Garofano, che mercoledì partiranno in direzione Roseto degli Abruzzi per i campionati italiani Youth.

Le due pugili sono state selezionate dalla Federazione Pugilistica Italiana tra le otto migliori della rispettiva categoria, guadagnando l’accesso diretto alle fasi finali dei campionati italiani, le cui campionesse verranno incoronate già entro la fine della settimana. Achraf Lekhal, Junior 66 kg, che dopo i sorteggi si trova subito catapultato nella finale regionale contro il ben più esperto Gabriele Guidi Rontani della Boxe Mugello. Nonostante la notevole differenza nel numero di match (30 contro 1 di Lekhal), il pugile lucchese vende cara la pelle, e sorprende gli addetti ai lavori animando un match che sulla carta avrebbe dovuto essere a senso unico.

L’esito è stato una onorevole sconfitta contro un avversario ostico, ma secondo il maestro Giulio Monselesan, soddisfatto dalla buona prestazione del suo atleta, se avesse mostrato tutte le sue abilità come durante gli allenamenti avrebbe potuto dare al match un esito inaspettato. Battuto in finale da Falaschi Lorenzo Garofano.

Massimo Stefanini