Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
19 giu 2022

Il Torretta Bike balla coi lupi Viaggio sui Monti Sibillini

Appena rientrato a Porcari dal Sellaronda Hero, il gruppo sarà impegnato nelle Marche per un’altra bella avventura

19 giu 2022
Il. Torretta Bike di Porcari con sullo sfondo lo splendido scenario delle Dolomiti
Il. Torretta Bike di Porcari con sullo sfondo lo splendido scenario delle Dolomiti
Il. Torretta Bike di Porcari con sullo sfondo lo splendido scenario delle Dolomiti
Il. Torretta Bike di Porcari con sullo sfondo lo splendido scenario delle Dolomiti
Il. Torretta Bike di Porcari con sullo sfondo lo splendido scenario delle Dolomiti
Il. Torretta Bike di Porcari con sullo sfondo lo splendido scenario delle Dolomiti

Una corsa dove si vince tutti. Di squadra. Il traguardo? Quello del... ritorno a casa. Anche in questo 2022 gli intrepidi cicloamatori della Torretta bike di Porcari si cimenteranno con l’ennesima impresa, quella del... Lupo. Ogni anno, in mountain bike, la partenza da Porcari per una mèta precisa. Stavolta, a luglio, i monti Sibillini nelle Marche, laddove era rimasta, prima del ripopolamento, l’ultima colonia di questi animali nell’Italia centrale.

Appena rientrati dalla Sellaronda Hero, la maratona mountain più dura del mondo, con la scalata di colli mitici quali Campolongo, Sella e Pordoi, (spesso cima Coppi al Giro d’Italia), si pensa già alla prossima impresa. Una tradizione che dura dal 1999, con la Porto Ercole-Ancona, la corsa dei due Mari, ma in seguito anche il tracciato della via della Seta, fino a Roma, sull’antico tracciato francigeno, la via dei cannoni a Bardonecchia, lo Stelvio, il tour della Sardegna, la via di Annibale, la Linea Gotica, da Ravenna a Viareggio o il Gran Combin, il massiccio montuoso al confine tra Italia e Svizzera che sfiora i 4 mila metri.

Insomma, tante avventure, a partire dal 1999, con la sola eccezione del 2020, in piena pandemia.

Una performance particolare. Non ci sono piazzamenti, ma la fatica è allo stato puro, spesso con migliaia di metri di dislivello e centinaia di chilometri da percorrere. Il gruppo partecipa a molte iniziative, come, ad esempio, alla famosa "Padulata" ogni Primo Maggio.

Massimo Stefanini

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?