Il sindaco Tambellini
Il sindaco Tambellini

Lucca, 17 giugno 2019 - Il Comune di Lucca si mette di traverso. E ormai è scontro tra il Comune di Lucca e quello di Capannori, guidati entrambi, tra l'altro, da sindaci di centrosinistra. Questo pomeriggio l'ente di Palazzo Orsetti ha impugnato al Ministero delle Infrastrutture e Trasposti l'ordinanza del Comune di Capannori n.264 del 2019 (proroga dell'ordinanza 119 del 2012) che istituisce restrizioni al traffico pesante sulla Strada Provinciale 29 di Marlia denominata viale Europa. Nel ricorso il sindaco Alessandro Tambellini chiede l'annullamento dei suddetti atti e il ripristino a carico del Comune di Capannori delle precedenti regole e libertà di circolazione per tutti i veicoli. In tale modo l'amministrazione comunale intende riequilibrare i volumi di traffico pesante che allo stato attuale gravano quasi esclusivamente sulla viabilità e sulla circonvallazione della città di Lucca. Adesso il Ministrero ha sessanta giorni di tempo per esprimersi.

Nel ricorso si espongono brevemente i fatti. Nel 19 gennaio del 2012 ci fu il parere del Ministero delle Infrastrutture e Trasporti secondo cui il Comune di Capannori aveva agito senza il necessario coinvolgimento degli altri soggetti interessati. Il 9 marzo dello stesso anno ecco il ricorso del Comune di Lucca al Ministero delle Infrastrutture e Trasporti per illegittimità dell'ordinanza 17 del 2012 di chiusura del traffico pesante. Quattro giorn i dopo il Comune di Capannori revoca precedenti ordinanze (751 del 2011 e 17 del 2012) ma con l'ordinanza 119 del 2012 istituisce e regolamenta per un periodo di sei mesi un senso vietato ai veicoli di massa a pieno carico superiore ai 7,5 tonnellate esclusi autorizzati. Il 27 aprile dello stesso anno il Comune di Lucca impugna al Ministero anche l'ordinanza 119 del 2012. Il Ministero non si pronuncerà formalmente sui due ricorsi di Lucca perché si arriverà a una ricomposizione sancita dalla successiva riunione in Prefettura.

E ancora, il 12 settembre 2012, nell'immediatezza della scadenza dell'ordinanza si svolge un incontro in Prefettura durante il quale, a fronte della richiesta del sindaco di Capannori di poter prorogare di qualche mese l'ordinanza di limitazione ai mezzi pesanti, il sindaco di Lucca – visti i considerevoli incrementi di traffico sulla circonvallazione e su via Salicchi – dichiara la disponibilità del Comune di Lucca a seguire un percorso finalizzato alla messa in sicurezza della circolazione a patto che Capannori preveda una proroga breve dell'ordinanza. In tale occasione il sindaco di Lucca auspica che l'intesa fra i comuni di Lucca e Capannori, la Provincia e la Regione Toscana avvenga rapidamente non potendo tollerare a lungo la situazione del traffico lungo la circonvallazione.

"È del tutto evidente - conclude la nota del Comune di Lucca - che l'accordo raggiunto in Prefettura nel settembre 2012 prevedesse una proroga di soli trenta giorni, con possibilità di rinnovo, col presupposto che in tempi brevi venissero realizzati gli interventi necessari a ripristinare l'ordinaria circolazione da parte di tutte le categorie di veicoli sulla Strada Provinciale 29 di Marlia (viale Europa a Capannori). Questo non è avvenuto e il Comune di Capannori continua a prorogare con cadenza mensile “ordinanze fotocopia” da considerare quindi del tutto illegittime".