Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
26 mag 2022

I mercatini estivi del Lido anticipati a furor di turista

Sono da sempre una risorsa e richiamano un gran numero di persone. Ne beneficia soprattutto il lungomare. Una ripresa dopo due anni di Covid

26 mag 2022
I mercatini estivi di Lido di Camaiore sono anche una risorsa turistica
I mercatini estivi di Lido di Camaiore sono anche una risorsa turistica
I mercatini estivi di Lido di Camaiore sono anche una risorsa turistica
I mercatini estivi di Lido di Camaiore sono anche una risorsa turistica
I mercatini estivi di Lido di Camaiore sono anche una risorsa turistica
I mercatini estivi di Lido di Camaiore sono anche una risorsa turistica

Mercati estivi anticipati a Lido di Camaiore: Confesercenti fa istanza per i quattro mesi interi di attivita’. Attraggono sempre un folto pubblico di turisti e residenti ed offrono merci a buon prezzo: i mercati ed anche i mercatini artigianali come risorsa economica e turistica del Comune vengono favoriti ed incentivati. Se il mercato del capoluogo verrà a breve trasferito sulla nuova piazza di ingresso a Camaiore ogni venerdi, in una collocazione più raccolta e sicura, i mercati lidesi sono già attivi dal 15 maggio scorso.

Quello del lunedi, il consueto mercato settimanale di Lido di Camaiore, prosegue di mattina lungo la passeggiata mentre gli altri, quelli stagionali estivi, sono dunque già partiti: si tratta di quelli degli ambulanti posizionati nel parcheggio del viale Sergio Bernardini fino a via Alfieri nei giorni di mercoledi, sabato e domenica durante la mattina dalle 7 alle 13.30 e il giovedi sera lungo la passeggiata a mare a partire dal bagno Sirena. Qui l’orario spazia dalle 17.30 alle 24. Il Comune ha acconsentito all’anticipazione proprio dal 15 maggio scorso dato che, dal 15 settembre in poi, si svolgerà l’annuale evento del Settembre Lucchese e quindi molti operatori opteranno per trasferirsi nella citta’ delle mura. Sono sorte ancora polemiche sull’utilizzo della passeggiata anche il giovedì sera, a causa dei mezzi a motore che col tempo possono far peggiorare la pavimentazione in certi punti già usurata.

Ma l’amministrazione comunale non può non tener conto del fatto che i banchi, se posti sul lungomare, non fanno altro che trascinare gente e affari nel fulcro della riviera facendo lavorare bar e ristoranti. Ciò soprattutto dopo le limitazioni imposte a causa del Covid per due anni, con transenne e distanze prescritte ai banchi. Dovra’ essere poi rivista la questione collegata dei parcheggi per i visitatori e i clienti degli hotel: fino al 30 giugno nessun aumento di ticket e abbonamenti ma, da luglio in poi, potra’ essere riscritta la convenzione quanto ai costi da poter aumentare e come.

Isabella Piaceri

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?