Amedeo Modigliani, il pittore nato in via Roma a Livorno e morto a Parigi
Amedeo Modigliani, il pittore nato in via Roma a Livorno e morto a Parigi

Livorno, 20 ottobre 2015 - Si avvicina il 9 novembre, giorno dell'asta di Christie's a New York nella quale sarà battuto il celebre "Nudo disteso" di Amedeo Modigliani. Si parte da una cifra da capogiro: 100 milioni di dollari è infatti la stima del suo valore. Ma il super collezionista d'arte Carlo Pepi, che di Fattori, Modigliani e dei Macchiaioli tutti ha una passione profonda (e centinaia di quadri) non ci sta: "A proposito di Modigliani c'è da denunziare la vergogna data dal fatto che sta per andare in asta uno dei suoi massimi capolavori il "Nudo rosso" - tuona Pepi sui social network - L'opera si trovava in Italia nella collezione di Gianni Matteoli. Con la sua morte è passata alla figlia che lo prestò al Guggenheim di Venezia e da qui è finito a New York dove il 9 andrà all'asta per sparire molto probabilmente, definitivamente dall'Italia tra il disinteresse generale ed in particolare di coloro che sono preposti alla salvaguardia del nostro patrimonio artistico. E' una grande vergogna ed alzo forte la mia protesta".

Il quadro è conosciuto anche come Nudo disteso con braccia aperte (Nudo rosso), il dipinto fu realizzato dall’artista tra il 1917 e il 1918. Ora è in catalogo da Christie's, l’opera rappresenta il cuore della particolare "evening sale" di arte del XX secolo in programma il 9 novembre a New York con il tema "The Artist’s Muse". Pepi, a La Nazione Livorno, aveva annunciato la possibilità di mettere "a disposizione dei Granai di Villa Mimbelli «dalle mille alle 5mila delle mie opere, per rendere giustizia al più bel periodo pittorico della storia dell’arte", quello macchiaiolo. "Il celebre quadro "Nudo rosso" era in Italia nella importante collezione milanese di Gianni Mattioli e non può essere portato all'estero senza il permesso della Soprintendenza e se lo ha dato, perché?", si chiede ancora Pepi. Lo sfogo su Facebook a proposito della vendita all'asta del celebre nudo ha raccolto il "mi piace" del sindaco Nogarin ma la proposta della mega mostra a Villa Mimbelli è ancora in attesa di un riscontro da parte dell'amministrazione comunale.