Un poker di ex aquilotti sulla strada delle Aquile: il dirigente Alberto Bianchi, mister Gian Piero Ventura, l’attaccante Nicolò Giannetti e il difensore Walter Lopez. Per uno strano scherzo del destino Salernitana-Spezia vedrà sulla sponda opposta un grande amico dello Spezia qual è Alberto Bianchi, ex giocatore aquilotto con all’attivo il record di due promozioni in cadetteria. Da anni dirigente granata al fianco di Angelo Fabiani, Alberto Bianchi è legatissimo al club bianco e non ne ha mai fatto...

Un poker di ex aquilotti sulla strada delle Aquile: il dirigente Alberto Bianchi, mister Gian Piero Ventura, l’attaccante Nicolò Giannetti e il difensore Walter Lopez. Per uno strano scherzo del destino Salernitana-Spezia vedrà sulla sponda opposta un grande amico dello Spezia qual è Alberto Bianchi, ex giocatore aquilotto con all’attivo il record di due promozioni in cadetteria. Da anni dirigente granata al fianco di Angelo Fabiani, Alberto Bianchi è legatissimo al club bianco e non ne ha mai fatto mistero viste le oltre cento presenze con la squadra del Golfo, condite dalle vittorie di due campionati di C1, due Supercoppe ed una Coppa Italia. Il ragazzo di Badalucco, in un’intervista a La Nazione del 2018, proprio alla vigilia di un match tra lo Spezia e la sua Salernitana, non ebbe problemi a dichiarare: "Allo Spezia ho legato i miei ricordi più belli nella vita di calciatore e ho ancora tanti amici". Sulla panchina granata siederà poi il genovese Gian Piero Ventura, genovese doc, grande amico di Guido Angelozzi e tutt’ora legato alla nostra città da amicizie nate quando allenò le Aquile nel lontano 1986, all’età di 38 anni, in Serie C1. Un’avventura non felicissima quella di Ventura sulla bollente panchina bianca, con un esonero arrivato dopo solo dodici giornate di campionato a seguito del ritorno dell’acclamato Sergio Carpanesi. Proveniente dall’Entella, Ventura portò allo Spezia Stabile, Guerra e Spalletti, ma i risultati non furono soddisfacenti con soli otto punti realizzati. Ma non fu quella la sola amarezza che lo Spezia gli diede perché nessuno dimentica la vittoria delle Aquile nel 2007, in Serie B, ai playout, contro il Verona da lui allenato. Sono state ben quattordici le sfide tra lo Spezia e Ventura per un bilancio di tre vittorie, tre sconfitte e ben otto pareggi.

Tra i convocati del tecnico genovese vi saranno due ex che una traccia in maglia bianca l’hanno lasciata: Walter Lopez e Nicolò Giannetti. L’uruguiano, nella stagione 2017-18, diede un contributo importante alla salvezza anticipata delle Aquile giocando 38 partite con due gol e sei assist, mentre il senese ha giocato a varie riprese nello Spezia totalizzando 50 presenze e dodici reti: in nessun’altra squadra ha segnato così tanti gol. La Salernitana, dal canto suo, ritroverà sul proprio cammino il difensore Luigi Vitale, quasi cento presenze con la maglia granata, protagonista il 23 settembre 2017, proprio nelle fila campane, di un assist vincente per l’allora compagno Rodriguez. Domani dovrà replicare ma a parti inverse.

Fabio Bernardini