Polizia
Polizia

La Spezia, 24 gennaio 2020 - Un poliziotto si è tolto la vita ieri mattina negli spogliatoi della caserma Saletti, sparandosi con la pistola d’ordinanza. La notizia ha destato scalpore, in primo luogo tra i colleghi che sono accorsi immediatamente quando hanno sentito lo sparo. Ma purtroppo non c’era più niente da fare. Nessuno avrebbe mai immaginato che il collega sarebbe arrivato a compiere un gesto simile e per questo lo sconforto e la disperazione sono stati ancora maggiori. In pochi hanno avuto la forza di parlare, lo ha fatto Roberto Traverso, dirgente nazionale del Siap, il sindacato appartenenti polizia di Stato: "Un altro suicidio – ha scritto – un’altra tragedia ha colpito la polizia di Stato e le forze dell’ordine. Alla Spezia un poliziotto della questura si è tolto la vita nella caserma Saletti. L’ennesima vittima, la sesta dall’inizio del 2020 e più di 60 nel 2019, di una strage silenziosa che inesorabilmente si accanisce su un mondo lavorativo che opera quotidianamente all’interno di una società sempre più frenetica ed arida di valori sociali che vede spesso nelle forze dell’ordine un riferimento istituzionale nel quale riporre aspettative oppure riversare frustrazioni personali. Il Siap si stringe intorno ai familiari ed ai poliziotti che sino ad ieri hanno lavorato con il collega".
M.B.