Spezia-Brescia
Spezia-Brescia

La Spezia, 1° settembre 2018 – Va sotto lo Spezia col Brescia, rimonta e va in vantaggio, poi viene raggiunto e riesce a vincere grazie al colpo di testa di Gyasi. I primi quattro gol tutti nel primo tempo, poi la rete dell'attaccante subentrato, nella ripresa. Autore della doppietta aquilotta il giovane Pierini, mentre per le rondinelle, dopo il vantaggio di Donnarumma, il 2-2 è firmato da Morosini. Questo 3-2 vale i primi tre punti in campionato per gli aquilotti. Ne conferma nove su undici degli sconfitti a Venezia, mister Marino con Crivello al posto di Augello e Pierini per Gyasi, con Okereke spostato sulla destra.

Passano cinquantasei secondi e lo Spezia va sotto alla prima azione con Tremolada che, dopo un'iniziativa di Morosini sulla sinistra, serve nel cuore dell'area Donnarumma, che controlla e poi con il destro infila Lamanna sulla destra. È lo 0-1. Lo Spezia pareggia al 6' con Bartolomei che innesca Okereke sulla destra e il suo rasoterra dalla destra trova la girata di prima intenzione di Pierini che supera Alfonso che tocca, ma non riesce ad evitare il gol. È l'1-1. Subito in avanti il Brescia e la gira male Donnarumma, mandando addirittura in laterale al 9' dal limite dell'area piccola, sulla punizione di Tonali. Finisce nello specchio, ma senza impensierire il colpo di testa contrastato di Bisoli sul traversone dalla sinistra di Curcio (16'). Passa un minuto e Pierini fa bis, sempre sotto al Curva Ferrovia: sul cross dalla destra di De Col, la girata a centro area dell'esterno sinistro, è perfetta. È il 2-1. Ma non finisce qui perché al 20' Morosini ripota il risultato in parità, dopo una ripartenza dalla sinistra con Curcio e con palla sulla trequarti che l'attaccante controlla e poi con il destro scarica da circa 25 metri infilando Lamanna sulla destra.

È il 2-2. Arriva a colpire di testa Lancini in tuffo, sull'angolo di Tremolada, ma la palla è lenta e centrale (25'). Rischia l'autogol Mora, un minuto più tardi, deviando la conclusione di Tremolada da centro area, con palla di poco sul fondo. Bartolomei pesca ancora De Col nellinserimento al 29', ma il tocco del difensore è verso il portiere e Alfonso blocca. Sbaglia al 31' un difensore aquilotto e così arriva al tiro Morosini dalla lunetta dell'area, di poco alto. Continua a pressare lo Spezia e al 39', sul traversone di De Col dalla destra, il colpo di testa di Okereke rimette al centro, ma non riesce Galabinov a deviare.

Dopo l'intervallo sono in campo gli stessi 22 e al 6' Galabinov, marcato stretto da Romagnoli, non riesce a concludere, lo fa Okereke ma la palla viene deviata sul fondo. Poi Tremolada al 9' risponde: si sistema il pallone sul sinistro e calcia bene, ma Lamanna è piazzato. Colpisce una traversa su un'azione confusa lo Spezia, con Mora che contrasta Lancini e palla a carambolare sul legno (11'). Esce Galabinov per far spazio a Gyasi così Okereke va centrale e comincia a duettare con Romagnoli, ma la palla va fuori sia al 14' che al 15' dopo l'errore di Romagnoli, sulle conclusioni di Okereke e Gyasi. Sfugge la palla a Lamanna sulla conclusione di Tremolada dalla distanza al 20', ma poi l'arbitro fischia dopo il secondo tentativo di intervento di Donnarumma. Ed è proprio quest'ultimo al 28' a divorarsi l'occasione del vantaggio, su un assist al bacio di Tonali. E così, sul ribaltamento dell'azione, sul cross di Mora dalla sinistra , Gyasi appoggia facile di testa sul primo palo. È il 3-2. Conclude invece da posizione impossibile sulla fascia al 39' l'appena entrato Ferrari e para centralmente Lamanna. Sfiora il tris personale Pierini che stoppa e si gira a centro area, ma contrastato lascia partire un tiro debole (43'). Al triplice fischio esulta lo Spezia per i primi tre punti stagionali.

 

Spezia-Brescia 3-2

PRIMO TEMPO 2-2

SPEZIA (4-3-3): Lamanna; De Col, Terzi, Giani, Crivello; Bartolomei, Ricci, Mora; Okereke (37' st Vignali), Galabinov (13' st Gyasi), Pierini (46' st Crimi). A disp. Manfredini, Barone, Augello, Capradossi, Gudjohnsen, De Francesco, Bastoni, Maggiore, Bidaoui. All. Marino.

BRESCIA (4-3-1-2): Alfonso; Curcio, Romagnoli, Lancini, Mateju; Bisoli (37' st Ferrari), Tonali, Ndoj; Tremolada (25' st Martinelli); Donnarumma, Morosini (39' st Spalek). A disp. Andrenacci, Dall'Oglio, Rondanini, Viviani, Carillo. All. Suazo.

Arbitro: Massimi di Termoli (assistenti Scatragli di Arezzo e Scarpa di Reggio Emilia; Marinelli di Tivoli).

Marcatori: 1' pt Donnarumma (B), 6' pt Pierini (S), 17' pt Pierini (S), 20' pt Morosini (B); 29' st Gyasi (S).

Note: spettatori paganti 5.105, per un incasso di 14.949 euro; abbonati e quota non comunicati. Ammoniti Ricci, Lancini, Okereke, Mora. Tiri in porta 4-6. Tiri fuori 3-3. In fuorigioco 1-2. Angoli 3-5. Recuperi 1' pt e 5' st.