"La Casa di Elena" cerca il gestore. Pubblicato il bando di gara

Il Comune di Arcidosso cerca un gestore per "La Casa di Elena" a Montelaterone. Bando aperto per associazioni senza scopo di lucro, con focus su attività sociali e culturali. Durata contratto 10 anni, a carico del gestore spese di gestione e utenze. Donazione della struttura nel 2021 dalla famiglia Santini.

"La Casa di Elena" cerca il gestore. Pubblicato il bando di gara

"La Casa di Elena" cerca il gestore. Pubblicato il bando di gara

"La Casa di Elena" di Montelaterone cerca un gestore e il Comune di Arcidosso ha pubblicato il bando di gara per assegnare l’immobile a un’associazione. La domanda dovrà essere presentata entro le 12 del 25 giugno e sul sito del Comune amiatino è presente tutta la documentazione da scaricare, compilare e consegnare.

E’ necessario "individuare il progetto che, sulla base di quanto espresso nell’atto di donazione – si spiega –, massimizzi il maggior ritorno per la collettività, privilegiando le attività sociali, assistenziali, culturali, ricreative, spirituali con lo scopo di voler promuovere l’eliminazione di situazione di emarginazione, maltrattamento e povertà estreme. La proposta progettuale dovrà contenere un piano di utilizzo dell’immobile con l’indicazione delle attività e iniziative sociali e culturali con specifiche finalità da svolgere".

La durata del contratto è di 10 anni e possono presentare domanda di partecipazione al bando le associazioni senza scopo di lucro iscritte al Runts e all’albo delle Associazioni del Comune di Arcidosso e che operano nei seguenti settori: culturali, sociali, spirituali. Sono a carico del comodatario il pagamento delle utenze e il pagamento delle spese di gestione e di tutti gli oneri fiscali e tributari connessi e conseguenti all’utilizzo dell’immobile con la sola esclusione di quelli che per espressa disposizione di legge gravano sul proprietario. L’amministrazione comunale, infine, "potrà effettuare controlli, verifiche e sopralluoghi le cui richieste in tal senso potranno essere avanzate in qualunque momento".

La casa di Elena è frutto di una donazione, avvenuta nel 2021, a favore del Comune di Arcidosso. A donare la struttura con relativo terreno la famiglia Santini, che in memoria della signora Elena ha deciso di compiere questo gesto a favore della comunità a cui era molto legata.

N.C.