Lo scontro alle porte di Spoleto
Lo scontro alle porte di Spoleto

Grosseto, 30 dicembre 2017 - LA DISPERATA corsa in ambulanza non è servita a nulla per i due giovanissimi chef coinvolti nello schianto sulla Flaminia, martedì sera in un grave incidente alle porte di Spoleto. Entrmabi sono deceduti. Lo scontro tra due auto è accaduto poco dopo le 22, quando Francesco Tridenti 21enne di Sirolo (Ancona) era al volante della sua Mini Cooper. Con lui sul sedile passeggero c’era Davide Vitale, 20 anni di Lucera (Provincia di Foggia). I due giovani viaggiavano lungo la due corsie in direzione Spoleto e in prossimità del restringimento di carreggiata l’auto è finita nella corsia opposta centrando in pieno una 500, che stava sopraggiungendo in direzione Foligno. L’impatto è stato particolarmente violento, con la Mini Cooper che si è ribaltata. Sul posto sono immediatamente intervenuti i vigili del fuoco di Spoleto e i sanitari del 118 che tra le varie difficoltà hanno provveduto ad estrarre le vittime dell’incidente dalle lamiere delle auto. I due giovani sono apparsi subito in gravissime condizioni, ma la corsa in ambulanza verso gli ospedali di Spoleto e Terni è risultata vana.

Nella Fiat 500 viaggiava una donna C. S. (le iniziali) di 48 anni di Assisi insieme ad un uomo. La donna con un codice di massima urgenza è stata trasferita all’ospedale di Foligno dove rimane tutt’ora ricoverata. I medici le hanno riscontrato diverse lesioni, tra cui anche fratture multiple agli arti superiori, guaribili in 30 giorni. L’uomo invece è rimasto illeso. Secondo una prima ricostruzione il 21enne al volante della Mini Cooper avrebbe perso il controllo del mezzo. I due giovani si stavano recando a Saturnia dove avrebbero dovuto sostenere uno stage nel campo della ristorazione, forse sarebbero stati impegnati per il cenone di fine anno. Ma i loro sogni di un futuro da grandi cuochi si è infranto su quella maledetta strada. Durante le operazioni di soccorso e di rimozione dei mezzi coinvolti nell’incidente, la strada è rimasta chiusa in entrambe le direzioni di marcia ed il traffico è stato deviato lungo un percorso alternativo. Solo dopo la mezzanotte la viabilità è tornata alla normalità.