A Punta Ala due nuovi defibrillatori
A Punta Ala due nuovi defibrillatori

Castiglione della Pescaia (Grosseto), 18 agosto 2017 - Anche la comunità di Punta Ala sarà cardioprotetta tutto l’anno grazie all’installazione di due defibrillatori semiautomatici. Una protezione resa possibile non già grazie al Comune di Castiglione della Pescaia che si è concentrato sulle altre tre frazioni (Buriano, Tirli e Vetulonia), bensì allo spirito di iniziativa dell’associazione «Tutela di Punta Ala» e alla sensibilità delle oltre 230 persone, tra residenti e turisti, che lo scorso 4 agosto hanno preso parte alla cena di solidarietà organizzata a questo scopo. «È STATA una serata bellissima – racconta Miriam Parricchi, consigliere dell’associazione Tutela di Punta Ala e presidente di un’altra associazione locale, ‘Il Gualdo’ – Vedere così tante persone disponibili ad aiutare Tutela di Punta Ala a centrare l’obiettivo dell’acquisto dei due defibrillatori è stato davvero emozionante. Un evento che il nostro presidente, Marco Minoli, ha voluto condividere con le altre associazioni del territorio ‘Il Gualdo’ e ‘Il Porto’ come segno di unità di una comunità che vive a Punta Ala e che la ama. Con la cena di autofinanziamento non solo abbiamo raccolto tutti i soldi necessari all’acquisto dei due defibrillatori, ma siamo riusciti a racimolare i fondi necessari anche per organizzare il corso di formazione Blsd rivolto ai cittadini interessati e disponibili a utilizzare questi apparecchi in caso di necessità».

Il corso di formazione per soccorritori Blsd si terrà probabilmente agli inizi di settembre quando i residenti di Punta Ala saranno un po’ meno sotto pressione in relazione all’elevato afflusso turistico estivo. La cerimonia ufficiale di installazione dei due defibrillatori, invece, potrebbe avvenire già domani sera. «Come associazione Tutela di Punta Ala – riprende Miriam Parricchi – ci stiamo lavorando in maniera incessante, anche perché vorremmo far coincidere il taglio del nastro con i festeggiamenti per un altro evento ‘interno’ per noi molto importante. Speriamo di riuscire a organizzare queste due feste per sabato. Vedremo». I DUE defibrillatori semiautomatici saranno installati uno al centro commerciale ‘Il Gualdo’ e uno al porto: i due luoghi di Punta Ala maggiormente frequentati sia durante il periodo estivo, sia negli altri mesi dell’anno. Le teche nei quali saranno riposti sono già state posizionate e gli apparecchi sono già pronti all’uso dopo essere stati messi a punto da tecnici specializzati. «Mancherebbero solo la cerimonia di consegna – conclude Miriam Parricchi – e il corso di formazione per operatori Blsd, ma al porto ci sono già persone che hanno ottenuto l’abilitazione e dunque in caso di necessità i nostri due apparecchi potrebbero essere immediatamente utilizzati».