Boxe night Florence (fotocronache Germogli)
Boxe night Florence (fotocronache Germogli)

Firenze, 24 gennaio 2019 – Al teatro Verdi di Firenze va in scena la grande boxe. Il 6 febbraio, alle 20,30, è in programma 'Pugilato, il circo nero e un gancio al Parkinson', evento promosso dalla Boxe Night Florence e dalla palestra Sempre Avanti Firenze. Protagonisti i pugili fiorentini che si alternarlo sul ring tra lo show del circo nero e la presentazione della neonata associazione 'Un gancio al Parkinson' presieduta da Maurizio Bertoni, direttore del Centro Training Lab di Firenze dove la boxe senza contatto viene utilizzata per curare per i malati di Parkinson.

Il main event è la semifinale per il titolo Ebu dell’Unione Europea tra il campione italiano dei supermedi Dragan Lepei e il serbo Gerard Ajetovic. Il 29enne di Ginestra Fiorentina, allenato dal maestro Cristiano Mazzoni della Saf, si presenta all’appuntamento con 16 vittorie, 2 pari e 2 sconfitte, mentre il serbo 37enne ha all’attivo 31 vittorie su 50 match.

Altro incontro di prestigio la finale del Trofeo delle Cinture Wbc – Fpi (pesi Piuma) che vede il fiorentino Marco Scalia opposto al romano Christopher Mondongo. Scalia, 35 anni, si allena alla Saf e anche alla Boxe Mugello dal maestro Gabriele Sarti.

Sul ring anche Catalin Ionescu, l’alfiere della Boxe Padariso di Lastra a Signa: il peso superpiuma 22enne (5 vittorie e un pari) affronterà Antonio Escobar. Il calciante Pietro Cappelli (pesi Massimi) incrocerà i guantoni con Predrag Jevtic. Sul quadrato, inoltre, due atleti del Boxing Club Firenze, seguiti dal maestro Leonardo Turchi: il debuttante Eduardo Giustini (categoria Massimi-leggeri) opposto a Milos Pavicevic, e Jovan Giorgetti (Superleggeri) che affronterà Fathe Benckorichi.