La foto postata da Rachele Risaliti che la ritrae con Gaetano Castrovilli a Venezia
La foto postata da Rachele Risaliti che la ritrae con Gaetano Castrovilli a Venezia
Firenze, 14 ottobre 2021 - Sarà oggi il giorno giusto per capire quanto ancora dovrà stare ai box Gaetano Castrovilli: il centrocampista viola, ormai fermo dal 18 settembre dopo il violento impatto sul palo nel corso della sfida di Marassi contro il Genoa e il successivo ricovero di tre giorni in ospedale, è pronto finalmente ad iniziare il conto alla rovescia, mettendo nel mirino in particolare una partita: il match dove "Castro" potrebbe tornare a calcare il terreno di gioco è infatti quello del 31 ottobre allo stadio Franchi contro lo Spezia, quando si...

Firenze, 14 ottobre 2021 - Sarà oggi il giorno giusto per capire quanto ancora dovrà stare ai box Gaetano Castrovilli: il centrocampista viola, ormai fermo dal 18 settembre dopo il violento impatto sul palo nel corso della sfida di Marassi contro il Genoa e il successivo ricovero di tre giorni in ospedale, è pronto finalmente ad iniziare il conto alla rovescia, mettendo nel mirino in particolare una partita: il match dove "Castro" potrebbe tornare a calcare il terreno di gioco è infatti quello del 31 ottobre allo stadio Franchi contro lo Spezia, quando si dovrebbe chiudere un calvario di oltre un mese nel corso del quale il giocatore (su cui la Fiorentina, per la tutela della privacy, ha fatto calare una legittima cortina di fumo) ha scalpitato come non mai pur di tornare il prima possibile a lavorare insieme ai compagni, svolgendo a casa una serie di lunghe terapie.

Un silenzio figlio soprattutto dell’alto livello di gravità dell’infortunio occorso al classe ’97 (le cui conseguenze avrebbero potuto essere ben peggiori) ma sul quale, come troppo spesso accade, si è scatenata una serie di sgradevoli voci che nelle ultime 48 ore hanno chiamato alla risposta via social la compagna di Castrovilli, l’ex miss Italia Rachele Risaliti, nonché il padre della ragazza della mezzala, Stefano. In particolare, incalzata con toni polemici da un tifoso su quando il numero 10 sarebbe tornato in campo sotto una foto che la ritraeva a Venezia assieme al fidanzato, la Risaliti ha così replicato: "Gaetano non vede l’ora di tornare a giocare: voi falsi tifosi non sapete cosa voglia dire stare fermo un mese ma soprattutto non sapete niente sul trauma che ha avuto: vergognatevi" ha sbottato su Instagram: "Domani (oggi, ndr) avrà l’ultima visita. Speriamo che gli diano il via libera".

Anche il padre di Rachele, Stefano Risaliti, ha voluto dire la sua sulla vicenda, attraverso un commento sul sito FiorentinaNews: "Posso assicurare che l’infortunio di Gaetano è stato molto complesso, dato che l’ho seguito in prima persona. Stiamo parlando di un ragazzo che l’anno scorso ha giocato sei mesi con la pubalgia pur di onorare la maglia e che per colpa di quel maledetto sabato (giorno in cui si giocava la sfida di Genova, ndr) ha perso partite a cui teneva davvero tanto".

Non appena dunque riceverà l’ok da parte dello staff medico, avrà inizio il vero percorso di recupero sul campo di Castrovilli, che fino a questo momento - complice il tour de force dell’Europeo in estate e una serie di piccoli fastidi fisici a inizio stagione - ha collezionato appena quattro presenze (solo due da titolare, delle quali nessuna da 90’) e un assist. Un anno fa, di questi tempi, il talento di Minervino Murge aveva già messo insieme sette gettoni dal 1’ e soprattutto quattro gol. La riscossa, però, è già dietro l’angolo.

Andrea Giannattasio