Firenze, 17 giugno 2021 - Da Firenze a Londra, dalla Fiorentina al Tottenham: potrebbe essere in Inghilterra il futuro di Gennaro Gattuso dopo il clamoroso divorzio dalla Fiorentina. Un divorzio che si consuma ufficialmente nella notte tra mercoledì 16 e giovedì 17 giugno e si concretizza proprio la mattina del 17 con un comunicato ufficiale della società viola che annuncia la rinuncia all'ex centrocampista del Milan, già allenatore tra l'altro di Pisa e Napoli.

Una frattura che lascia nella più totale confusione una piazza che già pregustava la prima stagione con "Ringhio", con la sua grinta e con un mercato che con lui sembrava proiettato verso nomi importanti. E invece tutto finisce in una bolla di sapone, con le presunte liti e il divorzio ancor prima di depositare il contratto in Lega Calcio. 

Le richieste di Mendes, procuratore di Gattuso e di alcuni giocatori che il tecnico voleva per la Viola, sarebbero alla base di questa lite. Per un rapporto che da oltre una settimana era difficile, con presunte telefonate mancate tra la Gattuso e la Fiorentina. I silenzi e poi i problemi, esternati in una serie di chiamate online che poi appunto hanno sancito il divorzio. 

Che fa in qualche modo ripartire anche il valzer degli allenatori. Gattuso viene dato molto vicino al Tottenham. Qui il nuovo responsabile delle operazioni sportive, l'ex Juventus Fabio Paratici, vorrebbe Ringhio adesso improvvisamente libero. Lasciando a sua volta senza squadra un tecnico molto vicino alla stessa società londinese, quel Fonseca che ha chiuso la sua esperienza con la Roma. Adesso, in una sorta di valzer tra Firenze e Londra, proprio Fonseca potrebbe essere il nuovo tecnico della Fiorentina.

Sì perché adesso la squadra del presidente Commisso deve velocemente riempire la casella del nuovo allenatore. Il tempo incalza, la stagione è alle porte e c'è poco tempo da perdere. Tra gli altri nomi che vengono dati vicini alla Fiorentina ci sono anche Fabio Liverani e Garcia. Ma non solo, perché in serata si parla di una possibile pista che porta a Italiano, il tecnico dello Spezia rivelazione nell'ultima stagione in Serie A. La piazza guarda con preoccupazione a quanto sta accadendo. 

Certamente la Fiorentina ha avuto in questi ultimi mesi un rapporto tormentato con gli allenatori. L'esonero di Iachini ha visto poi l'arrivo di una vecchia conoscenza come l'ex ct della Nazionale Cesare Prandelli, che ha poi però mollato la panchina con una sorta di lettera di addio al calcio. Poi il ritorno di Iachini, che ha traghettato la squadra alla salvezza ed è stato quindi salutato dalla Fiorentina, pur con tutti gli onori. Adesso Gattuso, annunciato ufficialmente a fine maggio ma già un ricordo soltanto venti giorni dopo.