La disperazione di Ceccherini (fotocronache Germogli)
La disperazione di Ceccherini (fotocronache Germogli)

Firenze, 1 luglio 2020 - Serata da dimenticare sotto tutti i punti di vista per la Fiorentina, ma sarà anche bene cominciare a prendere molto sul serio la classifica, perché è vero che i viola hanno ancora 6 punti in più del Lecce terz'ultimo, ma di questo passo questo margine è tutt'altro che rassicurante. I viola perdono nettamente contro un Sassuolo messo meglio in campo, preciso e micidiale nelle ripartenze.

La squadra di Beppe Iachini non è fortunata (con Pezzella colpisce un altro palo), ma offre una  prestazione confusa e infelice, molta imprecisione, spesso sorpresa dalle ripartenze emiliane, con errori clamorosi che determinano il risultato. Da salvare quasi nulla, a parte il solito Ribéry che predica nel deserto e capitan Pezzella che ci prova in tutti i modi. Almeno c'è il primo gol di Cutrone in campionato con la maglia viola.

Primo tempo 

Ancora un rigore contro la Fiorentina, il terzo in tre partite. E dagli undici metri, al 24',  arriva il vantaggio del Sassuolo dopo un fallo abbastanza netto di Castrovilli che entra in maniera scomposta su Djuricic. A fare arrabbiare i viola, però, non è questo fallo (che c'è) ma un episodio avvenuto pochi secondi prima con Pezzella finito a terra dopo un intervento di Chiriches.

Defrel raddoppia al 35' in un'azione di contropiede nata da calcio d'angolo dei viola (come in occasione del rigore) con la squadra gigliata disposta male e ancora sorpresa. Notevole l'azione di Boga che serve Defrel.

In avvio, era stato subito pericoloso Chiesa al 3' minuto di Fiorentina-Sassuolo: il talento viola sfrutta una ripartenza, si trova solo davanti a Pegolo, ma non riesce a battere il portiere avversario che para in uscita.

Al 10' Sassuolo pericoloso su punizione con Rogerio che impegna Dragowski. 

Al 18' altro grande intervento del portiere viola: la Fiorentina si fa trovare sbilanciata su una ripartenza, Boga si presenta solo davanti a Dragowski che salva la sua porta con un ottimo intervento.

Poi arrivano le due reti emiliane che approfittano di una fase difensiva dei viola non proprio brillante. Ribéry (davvero di un altro pianeta) innesca con i suoi assist prima Ceccherini con un colpo di tacco, poi Castrovilli, quindi Chiesa, ma tutti e tre sprecano.

Secondo tempo

Iachini a inizio ripresa non cambia la formazione, ma dopo  5 minuti toglie Lirola e inserisce Cutrone. I viola si scuotono un po', al  9' Pezzella colpisce il palo di testa. I gigliati sono anche sfortunati. 

Al 13' azione personale di Ribéry, la conclusione è parata da Pegolo. 

La gara sembra poter avere una svolta,  ma al 15' Castrovilli fa un altro grave errore, temporeggia in area viola, si fa rubare palla da Muldur che a pochi metri da Dragowski. Nella serata opaca di quasi tutti i viola, spicca una prestazione disastrosa di Castrovilli, irriconoscibile.

Iachini cerca di correre ai ripari (ma sullo 0-3...) e  toglie Castrovilli, Ribéry e Ceccherini per Duncan, Sottil e Igor. Capitan Pezzella ci prova in tutti i modi,  di testa e di piede, ma non è fortunato.

L'unica  cosa positiva della serata per i viola è che anche sullo 0-3 ci provano, ma decisamente non è serata. 

Al 33' azione personale di Duncan, tiro fuori misura.

Al 36' ci prova Chiesa, mira alta.

Al 43'  Cutrone liberato in area tira addosso a Pegolo. Passa un  minuto e Cutrone infila in gol di testa su cross di Duncan.

Il generoso assalto finale dei viola non porta a nulla e arriva un'altra sconfitta, questa ancor più pesante di quella in casa della Lazio (dopo una bella prova) perché è il frutto di una serata totalmente storta, con grande confusione, imprecisione, poca  lucidità. E adesso bisogna davvero guardarsi dietro.

Il tabellino

FIORENTINA (4-3-3): Dragowski; Milenkovic, Pezzella, Ceccherini (18' st Igor); Lirola (5' st Cutrone), Pulgar, Castrovilli (18' st Ducan), Ghezzal (30' st Benassi), Dalbert;  Chiesa, Ribéry (18' st Sottil). Allenatore: Iachini

SASSUOLO  (4-2-3-1): Pegolo; Muldur, Chiriches, Ferrari, Rogerio (1' st Kyriakoupolos); Magnanelli, Locatelli (16' st Bourabia); Traore (1' st Berardi), Djuricic (42' st Ghion), Boga; Defrel (36' st Caputo). Allenatore: De Zerbi

Arbitro: Chiffi di Padova

Reti: 24' pt Defrel (rigore); 35' pt Defrel, 15' st Muldur, 44' st Cutrone

Note: ammoniti Rogerio, Traore, Pulgar, Ceccherini, Castrovilli, Ghezzal, De Zerbi