Alfred Duncan con Daniele Pradè
Alfred Duncan con Daniele Pradè

Firenze, 13 febbraio 2020 - «L'incontro con Chiesa per il nuovo contratto? Ci stiamo avvicinando a questo appuntamento, non posso dire adesso se sono ottimista o no, di certo il rapporto con Federico è diventato di grande complicità e condivisione. Ci vedremo presto, appena i risultati ce lo permetteranno». Lo ha detto Daniele Pradè a margine della presentazione oggi allo stadio del centrocampista Alfred Duncan, proveniente dal Sassuolo. «Chiesa si sta rendendo conto delle prospettive di questo club - ha continuato il ds della Fiorentina -. Anche il mercato che abbiamo fatto a gennaio ha lanciato segnali importanti sia ai giocatori che abbiamo in squadra che a quelli che ci sono fuori. Ora però pensiamo a risalire in classifica e al riguardo l'arrivo di Duncan sarà di grande aiuto».

Il neo viola si è detto subito pronto per dare il proprio contributo: «L'infortunio è alle spalle - ha detto Duncan -, penso di essere a disposizione per domenica. Non è stato facile lasciare dopo 5 anni il Sassuolo, ma la Fiorentina mi ha fortemente voluto e da qui parte un ulteriore passaggio della mia carriera, questa società ha tutto quello di cui ha bisogno un giocatore».

«Ho iniziato ad allenarmi con la squadra da un paio di giorni e spero di esserci domenica prossima - ha aggiunto il centrocampista -. Con le mie caratteristiche posso giocare sia in un centrocampo a due che a tre o a quattro. Da mezzala posso fare le due fasi sfruttando bene le mie caratteristiche», ha spiegato Duncan che alla Fiorentina ritrova Beppe Iachini. «Il mister è stato fondamentale per il mio arrivo, ma devo dire grazie soprattutto alla società che mi ha inseguito fortemente, poi anche il Sassuolo ha fatto la sua parte. A Firenze mi sento quasi tornato a casa avendo giocato a Livorno e vivendo a Pescia. Credo che conoscere l'ambiente non potra' che favorirmi».