NICCOLO' GRAMIGNI
Economia

Rapporto Irpet: nel 2022 aumentati i dipendenti, +4,3%

Sono 52mila in più rispetto all'anno scorso e 79mila in più rispetto al 2019

In aumento i dipendenti in Toscana

In aumento i dipendenti in Toscana

Firenze, 5 maggio 2023 - Sul fronte del mercato del lavoro nel 2022, in Toscana, si è realizzato non soltanto il superamento del numero di dipendenti rispetto ai livelli del 2019 (già avvenuto nel 2021), ma anche il riposizionamento sulla traiettoria di crescita percorsa negli anni della ripresa tra il 2015 e il 2019.

La differenza rispetto all'anno precedente è pari a 52mila dipendenti in più, +4,3%, e più 79mila rispetto al 2019, +6,7%. E' quanto emerge da una nota congiunturale dell'Irpet. L'Irpet spiega anche che la chiusura dell'anno 2022 in Toscana è stata contrassegnata da un arretramento della produzione industriale, dopo tre trimestri in cui la performance del sistema produttivo si era mostrata migliore di quella nazionale.

Alla base del positivo andamento della produzione nel corso dell'anno è stata la sostenuta dinamica delle esportazioni, che hanno fatto registrare, a prezzi costanti, un +8,4% sul 2021.

Nonostante le incertezze scaturite dall'invasione russa dell'Ucraina, dalla dinamica dei prezzi, specialmente dei beni energetici, e dal cambio di intonazione della politica monetaria da parte delle principali banche centrali, dunque, il 2022 è stato un anno relativamente positivo per il sistema produttivo regionale.

La nota precisa che, dopo aver espresso una dinamica molto migliore rispetto alla media nazionale nel corso dei primi tre trimestri dell'anno, la produzione industriale della Toscana negli ultimi tre mesi del 2022 si è allineata a quella delle altre principali regioni, perdendo, rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente 1,6 punti percentuali. Questa variazione è tuttavia migliore di quella complessiva dell'Italia (-2,0%) e di altre tra le principali regioni, come Lombardia (-2,4%) e Veneto (-1,7%).