Sfida sul web fra cuochi Lo spaghetto al pomodoro diventa d’autore

di Paolo Pellegrini

Ma tu, chef capace di ardite e immaginifiche costruzioni gourmet figlie di accosti perfino azzardate, tu sei capace di cucinare come si deve uno spaghetto al pomodoro? Domanda irriverente, ma chissà quante volte vi sarà venuta in mente. Perché non costruirci allora un racconto social, di più, magari un contest con giovani cuochi magari non ancora così famosi ma con tanta voglia di diventarlo. Anche partendo da un semplice e decisivo spaghetto al pomodoro. Anche se a giudicarlo ti trovi davanti fior di esperti. Detto fatto, ci voleva quel geniaccio di Leonardo Romanelli, prof di cucina, critico di guide, creatore di format e spettacoli legati al cibo e al vino. Nasce così ’Spaghetto d’Autore’, web serie ideata da Romanelli con Talea Creativa di Torino, che in realtà si prepara a vivere la sua seconda stagione, e che va già in onda su Youtube a cadenza settimanale con puntate di 15 minuti. Protagonisti, appunto, il piatto cult e otto giovani cuochi che arrivano da tutte le parti. Il primo, come detto già in onda perché le riprese sono già state effettuate al 25Hours Hotel di Firenze, è Simone Gori, pratese, che lavora al Ventuno Bistrot di Firenze. Gli altri: Mario Marra di Villa Eleonora a Paestum; Riccardo Thiella, veneto in forza al ristorante Organika di Cortona; Antonio Guerra, chef lombardo del ristorante Vitique di Greve; Simone Caponnetto, responsabile della cucina del Locale di Firenze. Ci sarà poi Giulia Talanti, fiorentina doc a Il Dek Bistrot di Prato; e ancora Guido Paternollo del Park Hyatt di Milano e Matteo Longhi del Bistrot 84 Rosso di Firenze. Ma è anche un contest, s’è detto. E quindi ci sarà giuria, con Romanelli a presiedere i giudizi. Il link per ’Spaghetto d’Autore’ è: https:www. youtube.comchannelUCJhrxT_TNiifkQLNbnfu_9w

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro