Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
16 giu 2022

Rignano, ecco il nuovo consiglio

Dodici gli eletti, otto di maggioranza e quattro all’opposizione. Il centrodestra resta fuori un’altra volta

16 giu 2022
dimanuela plastina
Cronaca

di Manuela Plastina

Per altri cinque anni, l’amministrazione di Rignano sarà tutta di sinistra. Per la seconda volta consecutiva, l’unica lista di centrodestra (Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia) non ha ottenuto un seggio, lasciando la sinistra sia in maggioranza che all’opposizione. Sette uomini e cinque donne rappresenteranno la comunità rignanese in questa rinnovata consiliatura. Rignano Unita con il suo 55% che ha portato all’elezione del suo candidato sindaco Giacomo Certosi, ottiene 8 seggi: 6 sono "ex", 2 le new entry. L’ormai ex gruppo misto è il più apprezzato alle urne: il più votato è stato Filippo Ghiandelli con 225 voti. Eletto nel 2017 per Insieme per Rignano, ne era uscito due anni dopo insieme allo stesso Certosi per fondare il gruppo misto in cui ha trovato la ex Pd Silvia Meli, seconda per voti in questo 2022. Federica Morandi (rappresentante del Pd) rientra in consiglio: ne era stata presidente nel primo mandato di Lorenzini. Confermato consigliere Andrea Tatini (Pd), forte di un’esperienza di 15 anni nell’amministrazione rignanese. Alberto Mariotti, dopo gli ultimi 3 anni di consiliatura, resta l’unico rappresentante del Laboratorio Politico.

Le due new entry sono due giovani: Emanuele Renzi (parente alla lontana di Matteo: suo padre e Tiziano sono cugini) e Sara Trapani, entrambi Pd, così come Grazia Di Dio che rientra in consiglio dopo due mesi in cui era subentrata alla dimissionaria Eva Uccella. All’opposizione vanno coloro che fino a pochi giorni fa governavano Rignano, ossia tre assessori: la ex vicesindaco con delega ai lavori pubblici Dominga Guerri entra come candidata primo cittadino. La affiancano gli ex della giunta Lorenzini David Bettini e Alessio Pezzatini. Restano fuori la ex presidente del consiglio Anna Mangani, l’ex assessore Sonia Tinuti e l’ex capogruppo Francesco Mocarelli. Un solo posto va alla lista civica "Rossano Degl’Innocenti sindaco" sostenuta da Italia Viva. La prossima settimana la prima seduta del nuovo consiglio per fine giugno.

Venerdì, espletate le procedure tecniche da parte degli uffici, il sindaco Giacomo Certosi presenterà la sua squadra di governo già decisa insieme alla stretta alleanza Pd, Laboratorio politico e ex gruppo misto.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?