Rifiuti e razzie di animali selvatici. Piazzole ecologiche con schermatura

Il Comune di Calenzano ha deciso di realizzare due "schermature" in via sperimentale per prevenire i danni causati dagli animali selvatici ai contenitori della raccolta differenziata. 20mila euro per una schermatura e piazzola ecologica, con progettazione e autorizzazioni edilizie.

Rifiuti sparsi nelle aree collinari e danni ai contenitori dei materiali raccolti in maniera differenziata. Sono evidenti gli effetti delle predazioni effettuate dagli animali selvatici nelle piazzole presenti in alcune frazioni più distanti dal centro cittadino. Dal giugno 2019 su tutto il territorio calenzanese è in vigore il sistema di raccolta porta a porta integrale per utenze domestiche e non domestiche e il sistema misto e della raccolta differenziata nei mercati. Le modalità adottate prevedono che, nelle aree extraurbane dove non sia possibile raggiungere direttamente il numero civico, siano approntate piazzole servite con bidoni carrellati. Piazzole però aperte con incursioni di animali che si verificano frequentemente. Per questo il Comune ha deciso di creare, in via sperimentale, due specifiche ‘schermature’, una in via di Saletto e una in via di Cupo, comprensive della realizzazione di una platea in cemento e fornitura e posa in opera della recinzione di protezione inclusi i cancelli di chiusura. Per il momento l’impegno di spesa, 20mila euro, è solo per una schermatura e piazzola ecologica ma la risorse per la nascita anche per la seconda saranno stanziate nel 2024. Dopo l’impegno di spesa già disposto con una determinazione dell’Area Ambiente e Viabilità comunale si procederà, in una fase successiva, alla procedura di gara e la ditta che risulterà vincitrice dell’appalto dovrà anche curare la progettazione, da sviluppare in collaborazione con gli Uffici competenti del Comune di Calenzano, oltre che ottenere eventuali autorizzazioni edilizie. Le prime due ‘postazioni’ dovrebbero fornire indicazioni sulla bontà del progetto per procedere eventualmente, in futuro, all’implementazione di queste piazzole.

S.N.

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro