La plastica che l'Arno ha restituito dopo la piena
La plastica che l'Arno ha restituito dopo la piena

Firenze, 21 novembre 2019 - Dopo la piena dell'Arno il fiume restituisce una marea di rifiuti: palstica in primis. Dalla foto postata sulla sua pagina Facebook dall'assessore al decoro Alessia Bettini si vede come sugli argini del fiume corra parallela una 'strada' fatta di bottiglie di plastica, bicchieri, buste: "Questi sono i rifiuti (bottiglie di plastica) - scrive l'assessore Bettini - che stanno dentro i nostri fiumi...sono arrivati lì perché qualcuno...tanti...ancora troppi li buttano...senza curarsi di dove andranno a finire! Poi dopo la piena riemergono (questi sono sulla sponda dell’Arno alla Nave a Rovezzano) a ricordarci che il gesto di ognuno di #noi è importante per salvare o distruggere questo pianeta...a ricordarci che abbiamo in primis dei #doveri, come quello di #nonbuttare, senza alcuna scusa. Ricominciamo dal civismo (a praticarlo e insegnarlo); i fiumi, i mari e la Natura tutta meritano #rispetto!!!". Una vera e propria discarica a cielo aperto, in particolare tra Nave a Rovezzano e il Tuscany Hall.