Parco di Ripoli, Arca lancia l’sos: "L’amministrazione ora ci ascolti"

L'associazione ambientalista L'Arca chiede all'amministrazione di essere ascoltata riguardo al futuro Parco di Ripoli a Bagno a Ripoli. Hanno sollevato preoccupazioni sulle nuove strutture e chiedono interventi rispettosi dell'ambiente. Vogliono essere consultati e ascoltati per evitare mancanza di rispetto.

Parco di Ripoli, Arca lancia l’sos: "L’amministrazione ora ci ascolti"
Parco di Ripoli, Arca lancia l’sos: "L’amministrazione ora ci ascolti"

"Chiediamo di essere ascoltati dall’amministrazione sul futuro Parco di Ripoli per salvare il salvabile". L’associazione ambientalista L’Arca lancia un appello a uffici e assessori comunali. "Era stato garantito che nonostante l’imminente avvio dei lavori per il nuovo parco previsto fra I Ponti, la Pieve e Sorgane, c’erano ancora margini di discussione – ricordano -. Ma alle nostre richieste di incontro, nessuno ci ha risposto". Secondo l’associazione, non è stato chiarito come i lavori e le nuove strutture si concilieranno con la necessità di preservare le specie arboree e arbustive, i percorsi e le canalizzazioni esistenti.

"In particolare, abbiamo sollevato perplessità sulla passerella in legno alta 40 centimetri da terra, quindi non facilmente accessibile da disabili e facilmente deteriorabile. Dubbi anche sulle strutture: se adibite a biblioteca all’aperto e a ristoro, sarebbero un’inutile duplicazione della Bibliocoop e dei bar e locali di zona, oltre a comportare i passaggi dei fornitori nel parco". Hanno dunque proposto al Comune di prevedere interventi rispettosi degli elementi da preservare, che tutti i percorsi siano realizzati in terra battuta con minori interventi manutentivi, che le strutture siano di materiali rimuovibili e altri suggerimenti. Ma soprattutto chiedono di essere consultati e ascoltati: diversamente, dicono, "sarebbe una mancanza di rispetto".

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro