Firenze, prove del coro per il Papa alla chiesa di S. Maria al Pignone. Marco Mori/New Press Photo
Firenze, prove del coro per il Papa alla chiesa di S. Maria al Pignone. Marco Mori/New Press Photo

Firenze, 14 ottobre 2015 - "Non abbiate paura, le prove sono fatte per poter sbagliare". Susanna Camilletti, guida di una parte del coro che si prepara per la visita del Papa a Firenze, incoraggia così i partecipanti. Ieri sera, nella chiesa di Santa Maria al Pignone, c'erano 350 coristi di 18 corali diverse che si riuniranno ancora una volta, la prossima settimana. Le 1037 ugole d'oro, questo il totale dei partecipanti, sono state divise in gruppi e accolte in diverse parrocchie della città.

Tre le prove dei singoli gruppi e tre quelle generali la prima delle quali si terrà domenica prossima nella chiesa dell'Isolotto mentre l'ultima sarà l'8 novembre allo stadio Franchi.

C'è grande coinvolgimento durante questa preparazione dei canti, parte in latino e parte in italiano, che accompagneranno la messa del 10 novembre: "L'emozione è tanta - dice Cristina, responsabile del coro della Misericordia di piazza Duomo - noi ci impegnamo al massimo perché è un appuntamento unico". 

Tenori, soprani, bassi e contralti. La chiesa del Pignone affidata a Don Andrea è pienissima, qualcuno trova posto in terra. Ed è così anche per le altre parrocchie dove conducono le prove Umberto Cerini e il direttore del coro del Duomo Maestro Michele Manganelli, che il 10 novembre guiderà il coro accompagnato, in alcuni canti, anche dai coristi e dall'orchestra del Maggio Musicale fiorentino.