L’importanza di riposo e sonno

Il silenzio e il riposo sono fondamentali per rigenerare le energie vitali e per riflettere, ma la società moderna ci allontana da queste pratiche. L'arte del silenzio e dell'ascolto è una virtù preziosa che richiede tempo e attenzione.

Il riposo e il sonno servono per rigenerare le proprie energie vitali mentre il silenzio è necessario per pensare, per tacitare l’ignoranza e per pregare e eliminare ogni tensione interiore. Momenti di silenzio sono utili per prendere coscienza della realtà che ci circonda, durante i quali viene esaltata la percezione dei colori , dei suoni e degli odori. Difficile oggi trovare spazi da dedicare a queste sensazioni, distratti come siamo da reti informatiche che capitalizzano in maniera capillare la maggior parte del nostro tempo. Risulta sempre più faticoso staccarsi dal pc, tablet e cellulare e quando questo succede rimane dentro di noi uno strano senso di abbandono. C’è chi riesce a raggiungere una silenziosa tranquillità nell’ ambiente in cui vive nonostante l’irrequietezza del proprio tempo, condannati come siamo da cambiamenti culturali che allontanano sempre più le persone da momenti di riflessione. Solitudine e silenzio servono all’uomo per ritrovare se stesso, pensiero da cui fugge forse per paura abituato a vivere in mezzo ai rumori e al logorio della vita moderna.

Esiste un etica del silenzio che non sta nel non parlare ma nel saper tacere quando si deve e nel saper parlare quando è il momento. Una virtù che deve comunque godere della libertà di parlare o di tacere ma soprattutto sceglierne il tempo. Questo vale in ogni rapporto sociale anche quando si deve affrontare un problema con i figli, in famiglia o al lavoro. Un insegnamento indiano sostiene che prima di parlare occorre aspettare cinque minuti perché se si risponde subito, le parole vengono dalla mente, dopo aver aspettato qualche minuto invece nascono dal cuore. L’arte di stare in silenzio e ascoltare è sicuramente la più difficile da mettere in pratica specialmente quando tutti vogliono esprimere opinioni e giudizi e talvolta in maniera aggressiva. Comunque prima si ascolta rispettando chi parla e poi si parla soltanto quando siamo sicuri che quello che diremo è più interessante del silenzio che chiede solo di essere ascoltato. Il silenzio come qualcuno ha detto è la forma più alta della parola e comprenderlo è la forma più alta dell’essere umano.

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro