SANDRA NISTRI
Cronaca

La poesia? Non morirà mai: "Verso libero" incontra gli autori

Dal 12 al 14 aprile a Calenzano il festival che esalta la bellezza delle parole, in rima o sciolte

La poesia? Non morirà mai: "Verso libero" incontra gli autori

La poesia? Non morirà mai: "Verso libero" incontra gli autori

La poesia? Non è mai morta, anzi gode ottima salute. Tesi, questa, sicuramente sposata e sostenuta dagli organizzatori (il Comune di Calenzano in collaborazione con La Macchina del Suono e l’Associazione Wimbledon - La città dei lettori) di "Verso libero", un festival dedicato interamente alla poesia che, dal 12 al 14 aprile toccherà diversi luoghi del territorio: in particolare la biblioteca CiviCa, Officina Civica e il campo dei tulipani in via del Molino. Tre giorni interamente dedicati alla bellezza e alle parole, in rima o sciolte, declinati attraverso incontri con gli autori, improvvisazioni, reading all’aperto e appuntamenti per i bambini. Il via, il prossimo venerdì, sarà con un percorso dedicato ai piccoli e poi appuntamenti con gli autori: alle 18 "Esercizi di gioia" con la scrittrice Beatrice Zerbini e alle 21 "Canti della gratitudine", incontro con Franco Arminio, poeta e "paesologo" come si è definito, nel narrare la bellezza dei piccoli borghi e delle cose minime.

Sarà proprio Arminio, poeta molto amato, la punta di diamante del festival che, comunque presenterà anche altri autori e incontri a misura dei più giovani. Sabato 13, ad esempio, sono in programma laboratori, letture, sfide poetiche dall’ottava rima al "freestyle" e alle 21 un reading poetico con Guido Catalano alla voce e Matteo Castellan alla fisarmonica.

La conclusione sarà decisamente originale con un reading di poesia all’aperto nel campo di tulipani con Lorenzo Degl’Innocenti e una selezione dei migliori poeti e poetesse della scena slam toscana impegnati in una gara di improvvisazione, valida per il campionato nazionale della Lega Italiana Poetry Slam. "Verso libero – commenta Irene Padovani, assessore calenzanese alla Cultura – porterà a Calenzano scrittori rappresentativi della scena poetica italiana e occasioni per ascoltare versi e farne di nuovi. Ci saranno anche momenti pensati per i bambini e le bambine, perché la poesia e la bellezza sono occasioni di crescita e formazione. In questi giorni, tra l’altro, la poesia invaderà anche le strade cittadine con i manifesti del Festival, colorati, su cui si potranno leggere versi di autori e autrici di tutte le epoche". Tutti gli eventi sono a ingresso libero e gratuito ad eccezione di quelli per bambini e ragazzi, sempre senza costi ma per cui è necessaria la prenotazione al numero 0558833421.

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro