MAURIZIO COSTANZO
Cronaca

Firenze, l’Eredità delle Donne lancia la nuova call: c’è tempo fino al 31 luglio

Ufficiale la settima edizione con la direzione artistica di Serena Dandini che si terrà dal 22 al 24 novembre, il 14 giugno si apre la call

Serena Dandini

Serena Dandini

Firenze, 12 giugno 2024 – Torna a Firenze e on line per la sua settima edizione L’Eredità delle Donne, il festival dedicato alle competenze femminili con la direzione artistica di Serena Dandini che si terrà dal 22 al 24 novembre, a ridosso della Giornata Mondiale contro la violenza di genere (25 novembre), una data a cui la rassegna resta ancorata. Ha detto Marie Curie, in una delle sue frasi più celebri, che nella vita nulla va temuto, bensì compreso. E se vi è un momento per comprendere quel momento è ora: comprendere di più per temere di meno. Quest'anno ricorrono i 90 anni dalla scomparsa di questa straordinaria figura di donna e di scienziata. E quest'anno abbiamo voluto dare a L'Eredità delle donne il titolo "Future": Future sono le donne che verranno e Future, letto all'inglese, è l'avvenire nelle loro mani, al quale, quasi in controtendenza, guardiamo con fiducia. La manifestazione, che negli anni ha coinvolto ben 476 ospiti da tutto il mondo, registrando 70 mila presenze fisiche e raggiungendo oltre 1 milione di utenti in streaming, è un progetto di Elastica con Gucci come partner fondatore e con la co-promozione del Comune di Firenze. Il progetto è reso possibile grazie a Intesa Sanpaolo ed è in collaborazione con Elle. In un mondo in febbrile e angosciante trasformazione, la settima edizione di L'eredità delle donne mette il contributo e le competenze femminili al servizio di un futuro positivo e propositivo, indicando valori e pratiche che permettano di costruire visioni e società future più giuste, più pacifiche, più inclusive. “Oggi come non mai– ricorda infatti Serena Dandini, direttrice artistica del festival - le donne sono capaci di idee rivoluzionarie, di prospettive creative, di punti di vista originali: senza di loro nessun cambiamento di rotta sarà possibile. Le donne non chiedono di partecipare al mondo così com'è ma aspirano a essere parte attiva nel riformarlo e nel ricondurre il tempo della collettività al centro di esso”. Per il suo settimo anno la manifestazione si rinnova non solo nel programma ma anche nell’ormai tradizionale cartellone OFF (le adesioni devono pervenire entro il 31 luglio sul sito www.ereditadelledonne.eu/la-call/) che quest’anno diventa nazionale: il festival dunque chiama tutte le realtà culturali, creative e produttive italiane a partecipare ai valori dell’appuntamento di novembre. Biblioteche, musei, negozi, librerie, cinema, atelier di moda, studi fotografici, sono chiamati a condividere la necessità di dare il proprio contributo a favore di una rivoluzione culturale necessaria per sconfiggere il dramma della violenza di genere. Più di 80 mila le presenze fisiche nei quasi 1000 eventi OFF realizzati nel corso delle passate edizioni, con altrettante associazioni e attività fiorentine coinvolte. Centinaia anche gli appuntamenti che dal centro alla periferia si sono snodati fino a toccare i comuni della cintura metropolitana coinvolgendo intere piazze, quartieri e giardini tra insoliti spazi outdoor e i più tradizionali luoghi d’arte di Firenze. Incontri e conferenze, dibattiti o momenti divulgativi e di approfondimento, spettacoli ma anche reading, trekking urbani, visite guidate, mostre, performance e tanto altro. Tutte le iniziative affini alle tematiche e ai valori del festival hanno l'opportunità di essere inserite nel cartellone OFF de L’Eredità delle Donne, che diventa così il festival di tutta la città. Destinatari. La call è aperta ad associazioni, imprese, istituzioni, liberi professionisti, gruppi spontanei, singoli cittadini che abbiano idee e progetti in linea con le tematiche e i valori del festival. Ogni soggetto proponente dovrà indicare un solo rappresentante che sarà responsabile della partecipazione alla call. Modalità di partecipazione e selezione. Le proposte sono da presentare esclusivamente online, attraverso gli appositi FORM di partecipazione nel sito www.ereditadelledonne.eu entro il 31 luglio 2024. Le proposte presentate saranno soggette ad approvazione da parte dell’organizzazione che verificherà l’attinenza con le tematiche e i valori del festival. La valutazione avverrà a insindacabile giudizio dell’organizzazione. (Non sono previsti contributi economici. Tutti gli aspetti produttivi, allestitivi e burocratici saranno a carico del soggetto proponente). Tutte le attività approvate saranno inserite all’interno della comunicazione del festival e saranno diffuse attraverso i canali ufficiali (comunicazioni alla stampa, sito internet e social). I soggetti proponenti dovranno utilizzare il logo OFF del Festival e i materiali coordinati che saranno forniti in sede di approvazione. I soggetti proponenti dovranno farsi carico di tutti gli aspetti progettuali, organizzativi e realizzativi della proposta. Tempistiche. Apertura call dal 14 giugno al 31 luglio 2024. Valutazione proposte pervenute e comunicazione proposte accettate entro il 4 ottobre. Revisione proposte accettate da parte dei soggetti proponenti dal 7 al 25 ottobre. Pubblicazione proposte accettate sul sito a partire dal 4 novembre.