E il Carro Matto si rimette in moto

Domani il tradizionale omaggio alla Signoria. Appuntamento alle 15,30.

Quattro giorni di eventi e iniziative a Rufina per celebrare il vino e i prodotti tipici del territorio. È questo il "Bacco Artigiano", manifestazione giunta alla 48ª edizione, che fino a domenica invade Rufina con il fascino inalterato della tradizione. L’edizione 2023 del Bacco è stata inaugurata ieri pomeriggio a Villa Poggio Reale, dando il via a un programma ricco di appuntamenti che vede nel celebre vino del Consorzio Chianti Rufina il suo protagonista.

"Il Bacco Artigiano, tra tutte le nostre tradizioni, rappresenta ancora la festa più importante del Comune di Rufina e dell’intera Val di Sieve – ha detto il sindaco di Rufina Vito Maida –. Anche quest’anno abbiamo un programma ricco di appuntamenti, grazie al coinvolgimento delle associazioni e di tutti i produttori del Consorzio Chianti Rufina. Il Bacco si svolge in quattro luoghi: Villa Poggio Reale, piazza Umberto I°, piazza Primo Maggio e piazza del Municipio, dove ci saranno arte, cultura, mestieri, spettacoli, tradizioni, gastronomia e soprattutto vino, il prodotto di Rufina per eccellenza".

Ogni giorno un ricco carnet di appuntamenti, tra Villa Poggio Reale e le piazze, tra arte e mestieri, cultura, musica, spettacoli e attività per i bambini, mercatini e stand enogastronomici, spettacoli di danza, esposizione di auto d’epoca e molto altro. Domani, a Firenze la rievocazione dell’Offerta del vino del contado alla Signoria di Firenze, rituale in uso al tempo della Repubblica Fiorentina per celebrare l’arrivo del vino dalla campagna. Per l’occasione sfilerà il Carro Matto, il lungo barroccio carico di fiaschi, disposti a piramide. L’appuntamento è alle 15,30 in piazza Duomo.

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro