Addio a Claudia Fiaschi: "Donna straordinaria"

Dolore bipartisan per la morte prematura della presidente di Confcooperative. Giani e Mazzeo:"Perdiamo una figura di primo piano del Terzo Settore". .

Addio a Claudia Fiaschi: "Donna straordinaria"

Addio a Claudia Fiaschi: "Donna straordinaria"

Dopo una breve malattia è morta a Firenze, dove era nata nel 1965, Claudia Fiaschi, presidente di Confcooperative Toscana e vicepresidente nazionale di Confcooperative. Dal 2022 era alla guida del Consorzio Co&So, del cui cda ha sempre fatto parte. Lo annuncia con "immenso dolore" Confcooperative Toscana. "La vita di Claudia - ricorda l’associazione - è stata caratterizzata dall’impegno costante e quotidiano nel Terzo Settore, nel mondo del volontariato e dell’impresa sociale che, con la passione e la professionalità che tutti le hanno sempre riconosciuto, aveva contribuito a costruire. Nel 2022 ha raccontato questa realtà, che considerava estremamente importante per il nostro Paese, nel libro ‘Terzo - Le energie delle rivoluzioni civili’, analizzandola dal punto di vista storico e attuale, e dando voce alle necessità più urgenti per un suo sviluppo sostenibile. Claudia Fiaschi, cooperatrice sociale fin da giovanissima, nel 1987 ha fondato la Cooperativa Sociale L’Abbaino e non si è mai risparmiata nell’impegno nella cooperazione sociale, con particolare attenzione al mondo dell’infanzia e dell’educazione". E domani alle 15 proprio dove Fiaschi con altri fondò l’Abbaino, in via delle Panche, nella chiesa di Santo Stefano in Pane, avranno luogo i funerali.

"Ci lascia una donna straordinaria il cui impegno nel terzo settore ha lasciato un segno indelebile nella nostra comunità": ha scritto sul suo profilo Instagram il presidente della Regione, Eugenio Giani. "È una notizia drammatica - ha aggiunto Giani -. Con passione, energia e generosità, Claudia ha ispirato e guidato molti nel perseguire ideali di solidarietà e progresso sociale. La sua leadership nel Forum del Terzo settore e nella Confcooperative ha contribuito a dare voce e dignità a chi lotta per un mondo più giusto e inclusivo".

"Perdiamo una figura di primo piano del Terzo Settore, del volontariato e dell’impresa sociale, una donna che con passione e professionalità ha dedicato la sua intera vita al servizio degli altri, con un’attenzione particolare a bambine e bambini": così il presidente del Consiglio regionale, Antonio Mazzeo, mentre l’assessora della Regione, Alessandra Nardini, esprime "il più profondo cordoglio" aggiungendo: "È una gravissima perdita per la Toscana, per il mondo della cooperazione e del Terzo Settore". Un cordoglio espresso anche dalla politica e bipartisan. Per la segretaria del Pd Elly Schlein la sua scomparsa è "un grande dolore" perchè era una "donna appassionata e instancabile" e la sua è "anche una grande eredità". Un ricordo diretto viene dalla ministra leghista Alessandra Locatelli: "Cara Claudia nelle occasioni in cui ci siamo incontrate ci siamo subito capite" e "Grazie perché hai lasciato un segno indelebile della tua forza e della tua umanità".

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro