Le trattative. D’Aversa, l’ufficialità si fa attendere. Giornata decisiva per Esposito

Intanto Elia Caprile ha salutato Empoli "Un orgoglio per me difendere la porta azzurra".

D’Aversa, l’ufficialità si fa attendere. Giornata decisiva per Esposito

D’Aversa, l’ufficialità si fa attendere. Giornata decisiva per Esposito

Una volta individuato in Roberto D’Aversa l’uomo giusto per guidare l’Empoli, il prossimo passo resta quello di liberargli il posto rescindendo il contratto con Davide Nicola. Proprio in quest’ottica sono ormai quotidiani i contatti tra il club azzurro e il Cagliari, scelto dal tecnico piemontese come nuova tappa della sua carriera, per trovare la quadra di un accordo che comprende un indennizzo da versare nelle casse dell’Empoli. Ormai la fumata bianca è vicina e a inizio settimana prossima potrebbero arrivare finalmente le ufficialità. Intanto, già oggi potrebbe essere una giornata decisiva nella trattativa per Sebastiano Esposito, rientrato all’Inter dopo l’ultimo anno di prestito in B alla Sampdoria. Sono previsti infatti altri contatti tra il diesse azzurro Roberto Gemmi e il club meneghino, che potrebbero far concretizzare il vantaggio che l’Empoli ha in questo momento sulla concorrenza. Tuttavia, un eventuale annuncio difficilmente arriverà prima della prossima settimana perché prima Esposito deve rinnovare con l’Inter il contratto in scadenza nel 2025.

La formula potrebbe essere quella di un prestito con obbligo di riscatto a determinate condizioni come per esempio la salvezza. Più complicata si fa invece la strada per arrivare a Gennaro Tutino del Cosenza, che lo ha riscattato dal Parma per 2,5 milioni di euro. Sull’attaccante partenopeo autore di 20 reti nell’ultima B, già in azzurro, ci sarebbe infatti la forte concorrenza di Sampdoria, Salernitana, Venezia e persino dei tedeschi dello Schalke 04. Anche la pista Matteo Brunori, in uscita dal Palermo dove nell’ultimo campionato di B ha segnato 17 gol e servito 5 assist, è in salita sia per la concorrenza del Lecce sia per la distanza al momento che c’è fra domanda e offerta con il club rosanero che valuta il suo capitano non meno di 8 milioni di euro. Intanto attraverso il proprio canale social il portiere Elia Caprile, rientrato dal prestito al Napoli, ha salutato Empoli. "Ci tengo a ringraziare ognuno di voi. A partire dai miei compagni di squadra, allo staff tecnico e a tutti coloro che fanno parte di questa meravigliosa famiglia. È stato un orgoglio per me difendere la porta azzurra e raggiungere il record storico per il club delle 3 salvezze consecutive in A – si legge nel lungo posto –. Ho dato tutto per difenderla e rimanerci è stato il mio, nostro obiettivo. Non sarebbe stato possibile senza il vostro supporto. Un grazie speciale va a tutti voi tifosi, che non avete mai smesso di sostenerci anche nei momenti di difficoltà. Non dimenticherò mai il Castellani e le battaglie affrontate insieme, come l’ultima decisiva in casa contro la Roma. Ad Empoli sono cresciuto, in meglio, e vi porterò sempre con me. Grazie di tutto, Empoli!".

Si.Ci.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su